Home / Spettacoli / Il cinema di montagna e i cambiamenti climatici

Il cinema di montagna e i cambiamenti climatici

Alpi Giulie Cinema celebra la 25a edizione del concorso ‘La Scabiosa Trenta’

Il cinema di montagna e i cambiamenti climatici

Importante traguardo per la rassegna internazionale di cinema di montagna Alpi Giulie Cinema: che celebra la 25a edizione del concorso ‘La Scabiosa Trenta’, premio alle produzioni cinematografiche dedicate alla montagna delle tre regioni alpine Friuli Venezia Giulia, Carinzia e Slovenia.

Alpi Giulie Cinema quest’anno pone l’attenzione sul problema più impellente non solo per gli alpinisti: la tutela dell’ambiente e il cambiamento climatico in atto. Film diversi, divisi in più giornate, illustreranno il problema da più punti di vista affrontando varie tematiche.
Non mancheranno le pellicole dedicate alle grandi pareti, alla neve, all’avventura nelle sue espressioni più nobili. Il programma al Teatro Miela di Trieste parte martedì 12 con le prime proiezioni internazionali da Finlandia,  Belgio, Uk, Usa… Martedì 19, tra le pellicole c’è Resina di Renzo Carbonera, storia di montagna ispirata al Coro Polifonico di Ruda. Martedì 26 è la giornata dell’Hells Bells Speleo Award, 8° concorso dedicato a documentari, reportage e fiction di speleologia esplorativa e di ricerca. La rassegna prosegue al Bar Libreria Knulp con le altre proiezioni fino alle premiazioni del 28 marzo.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori