Home / Spettacoli / MiKRos Duo e la memoria del carnico Anciuti lo Stradivari dell’oboe a Carniarmonie

MiKRos Duo e la memoria del carnico Anciuti lo Stradivari dell’oboe a Carniarmonie

Venerdì 23 appuntamento a Timau di Paluzza e sabato 24 a Forni di Sopra

MiKRos Duo e la memoria del carnico Anciuti lo Stradivari dell’oboe a Carniarmonie

MikRos duo è una formazione cameristica del tutto particolare, formata dal percussionista Michele Montagner e dalla pianista Rossella Fracaros, giovani musicisti di talento ospiti della rassegna Carniarmonie con un concerto venerdì 23 agosto alle ore 20.45 nella Sala parrocchiale di Timau di Paluzza, per un evento nato in collaborazione con l’Ente regionale teatrale Fvg. Programma che vede pertanto due tastiere a percussione, vibrafono e pianoforte, due strumenti che è rarissimo sentire insieme, su pagine ora riarrangiate e ora nella loro veste originale. Oltre a Bach con la “Sonata in si minore”, c’è il blues di Glentworth, il tango di Piazzolla, “Time” di Ström, il “Concerto per percussione e orchestra” di Jolivet e “The Vega concert” di Freicher. Repertorio pieno di fascino e proteso alla musica contemporanea, nelle abilità di due interpreti, Michele Montagner e Rossella Fracaros, con già all’attivo diverse esperienze orchestrali e solistiche, con collaborazioni e partecipazioni a importanti festival internazionali, qui riuniti nel progetto “La filiera musicale” avanzato dalla Fondazione Luigi Bon a sostegno e promozionedei migliori musicisti della regione.

Sabato 24 agosto alle ore 18.00 nella Chiesa della Madonna della Salute in via Tagliamento a Forni di Sopra, per un appuntamento di Carniarmonie nato in collaborazione con l’Anciuti Music Festival, ci sarà “The original Anciuti”, un concerto con insigni musicisti particolarmente efferati e noti a livello internazionale nella musica antica e barocca. A suonare un oboe originale costruito dal carnico Giovanni Maria Anciuti del 1730, in ebano, avorio e chiavi in argento, ci sarà nientemeno il musicista di fama mondiale Alfredo Bernardini, e con lui il clavicembalista, concertista e docente di fama Andreas Gilger, con un programma tutto particolare. Dalla “Quinta Suite in re minore” del musicista reale Philidor alla corte di Francia, alla “Sonata in sol maggiore op. 13 n. 4” di Sammartini, il padre dello stile di Haydn, con a seguire una “Sonata per oboe solo in sol minore” di Carl Philipp Emanuel Bach e la “Sonata n. 6 in do maggiore” di Alessandro Besozzi, oboista stimatissimo anche da Mozart.

I concerti sono ad ingresso gratuito. www.carniarmonie.it

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori