Home / Spettacoli / Nativitas, canti e tradizioni natalizie in Alpe Adria

Nativitas, canti e tradizioni natalizie in Alpe Adria

Venerdì 6 dicembre, a Palazzo Antonini a Udine, il coro UniUd e il Choro et Laboro per la rassegna di canti natalizi Concerto in Ateneo

Nativitas, canti e tradizioni natalizie in Alpe Adria

La festa dell’Immacolata porterà in regione ben venti concerti corali della rete Usci FVG Nativitas. La provincia più “canora” sarà quella di Udine, ma gli eventi coinvolgeranno ampiamente anche il resto della regione con proposte molto differenziate, dal Natale gospel alla tradizione friulana, dalla musica barocca ai grandi progetti per cori riuniti e orchestra, fino a un omaggio all’anniversario della caduta del muro di Berlino.

UDINE
Il lungo e ricchissimo fine settimana dell’Immacolata inizierà a Udine il giorno di San Nicola con il concerto che venerdì 6 dicembre alle 18.30 unirà a Palazzo Antonini a Udine il coro UniUd e il Choro et Laboro per la rassegna di canti natalizi Concerto in Ateneo. Sempre venerdì, ma alle 20.45 al Santuario della Madonna di Strada a San Daniele del Friuli si celebrerà l’amicizia di due cori, il Vôs de Mont e il Renzo Basaldella, che consolideranno il loro sodalizio artistico con una narrazione sul mistero del Natale dal titolo Nella culla c’è un Re.
Sabato 7 dicembre alle 20.30 Nativitas prosegue con due tappe in provincia: alle 20.00 la Casa della Gioventù di Lavariano ospiterà 25 voltis Nadal sot le piargule, con il coro Sot la piargule e le voci narranti dell’associazione La Torre, mentre alle 20.30 nel duomo di Ampezzo sarà possibile ascoltare il concerto Su, su pastori, condiviso nel canto dal Gruppo Corale Bueriis e da Voci Senza Confini.
Ben otto concerti renderanno speciale la domenica con la festa dell’Immacolata, iniziando dalle sante messe e concerti del mattino. Alle 10.30 nella chiesa di San Martino a Povoletto il Grop Corâl Gjviano farà rivivere fuori e dentro la liturgia le Magiche tradizioni dell'avvento in Carnia, con le antiche melodie della Val di Gorto e brani di tradizione orale. Alle ore 11.00 la celebrazione liturgica inclusa nel calendario di Nativitas sarà quella del Santuario di Sant’Antonio a Gemona, a cura del coro Kelidon-Si Quaeris e del Complesso d’archi del Friuli e del Veneto, che spazieranno dal popolare friulano al gospel.
Alle 16.30 sarà il duomo di Santa Maria Assunta a Gemona a diventare il palcoscenico di Nativitas con Gnot di cîl, gnot d’amôr, un omaggio alla tradizione corale natalizia di ispirazione popolare, sia regionale sia italiana sia internazionale (senza trascurare la musica d’autore) a cura dei cori Primetôr, Guarneriano, San Giacomo.
Le 9 pastorâls pal Nadal e pe Pifanie furlane di Don Oreste Rosso saranno il tema del Nadal furlan del coro di Pertegada e del coro parrocchiale di San Giorgio di Nogaro, insieme nella chiesa della Madonna Addolorata a San Giorgio di Nogaro con inizio alle ore 16.00. Alle ore 17.00 si ricorderà l’anniversario della caduta del muro di Berlino con un concerto spirituale promosso dal gruppo corale Gialuth che insieme al Duo Immoto eseguirà la Missa Audi Filia di Gianmartino Durighello nella chiesa di Sant’Andrea apostolo a Udine. Il progetto, che vuole parlare di abbattimento dei confini, si basa sulla collaborazione con cori italiani e stranieri e porterà questo programma anche a Roveredo in Piano, Capodistria e Quero.
Alle ore 18.00 si canterà anche nella chiesa di Santo Stefano a Ruda, con il tradizionale Concerto dell’Immacolata del gruppo polifonico Claudio Monteverdi. Quest’anno l’evento verrà dedicato al maestro Orlando Dipiazza, fondatore del coro. Alle 18.30 Nativitas proseguirà nella chiesa arcipretale di Ognissanti a Camino al Tagliamento con Canti e poesie per il centenario della scuola d'infanzia Maria Immacolata, un programma proposto dalla Corale Vairanese in collaborazione con la OBBA oboe band.
La ricca giornata corale si concluderà alle 20.30 con un grande evento organizzato dal Coro Giuseppe Peresson nella chiesa di Santo Stefano a Piano d’Arta Terme, ovvero l’esecuzione della Messa dell’Incoronazione di Mozart diretta da Filippo Maria Bressan, con la Corale di Rauscedo e l'Accademia d'archi Arrigoni.

PORDENONE
La provincia di Pordenone anticiperà la festa dell’Immacolata con due eventi musicali nella serata di sabato 7 dicembre. Alle ore 20.30 la chiesa di Rauscedo vedrà il debutto di un progetto musicale per cori riuniti e orchestra nel segno di uno dei capolavori sacri di Wolfgang Amadeus Mozart, ovvero la celebre Krönungsmesse, seguita dal Te Deum KV 141. L’Accademia d’archi Arrigoni e la corale di Rauscedo verranno diretti da Filippo Maria Bressan.
Nella stessa serata, ma alle 20.45 al Santuario di Madonna di Rosa a San Vito al Tagliamento la Polifonica Friulana Jacopo Tomadini eseguirà il concerto dal titolo Venite... Venite! - La serenità delle feste, una serata per entrare nelle atmosfere magiche delle festività natalizie con i classici del periodo.

GORIZIA
La storia della musica italiana dal Medioevo al '900 in una raccolta di brani, sia corali che strumentali, rivisitati per 7 voci a cappella con arrangiamenti originali è l’accattivante proposta di Vocalitalia Natale, il concerto delle feste dei Vocal Cocktail, in programma al Teatro San Pio X a Staranzano sabato 7 dicembre con inizio alle 20.45. Domenica 8 dicembre si inizierà alle 16.00 nella chiesa di Maria Madre della Chiesa a Ronchi dei legionari con una festosa raccolta di brani natalizi attraverso 150 anni di musica. 150 Natali sarà il titolo del vivace concerto proposto dal coro Società Filarmonica Giuseppe Verdi e dall’omonima banda, insieme alla banda giovanile Ottava Nota. Alle ore 18.00 si proseguirà nella chiesa di San Pier d’Isonzo con un progetto dei cori Aesontium e della Coral di Lucinis, insieme al Gruppo strumentale dell'Associazione Musicale e Culturale di Farra d'Isonzo, impegnati in un brillante programma di musica sacra barocca.

TRIESTE
Saranno tre le proposte di Nativitas per domenica 8 dicembre, a partire dalla celebrazione liturgica con canto gregoriano a cura dell’Ensemble gregoriano Laetare, alle ore 12.00 nella chiesa di Santa Caterina. Dalle suggestioni medievali si passerà alle ore 19.00 ai colori della rassegna Note sotto l’albero, che riunirà nella chiesa evangelica luterana i cori del liceo Oberdan, il SingOverSound di Vittorio Veneto e il gruppo vocale Ad Libitum di Verteneglio (Croazia). La XXI edizione della rassegna proporrà scambi culturali, ma anche “scambi di direttore” tra i gruppi partecipanti. Alle 19.30 annunciazione e adorazione dal romanticismo tedesco alla letteratura contemporanea internazionale saranno i temi sviluppati dal coro Clara Schumann nel concerto Angelus Domini, in programma nella chiesa della Beata Vergine del Soccorso. A Trieste si canterà anche nei seguenti giorni feriali: martedì 10 dicembre alle ore 17.00 all’ITIS interverrà l’Ensemble Il Focolare, mentre mercoledì 11 dicembre alle 20.30 nella chiesa della Beata Vergine Addolorata il gruppo corale SoulDiesis coinvolgerà con il gospel nel concerto Gospel in town... It's Christmas.

Nativitas è realizzata in collaborazione con Usci Gorizia, Usci Pordenone, Usci Trieste, Uscf Udine, Zskd, Zcpz Gorica, Zcpz Trst, con il patrocinio di Feniarco e con il contributo di Regione Friuli Venezia Giulia e Fondazione Friuli.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori