Home / Spettacoli / Pomeriggi d'inverno presenta 'Di qua e di là - storia di un piccolo muro'

Pomeriggi d'inverno presenta 'Di qua e di là - storia di un piccolo muro'

Sabato 1 febbraio, al Kulturni Center Bratuž di Gorizia, l’ultimo lavoro di Silvano Antonelli

Pomeriggi d'inverno presenta 'Di qua e di là - storia di un piccolo muro'

Gli appuntamenti di Pomeriggi d’inverno, la stagione del CTA – Centro Teatro Animazione e Figure di Gorizia, proseguono sabato 1 febbraio alle 16.30 al Kulturni Center Bratuž di Gorizia, con l’ultimo lavoro di Silvano Antonelli e la compagnia Stilema/Unoteatro. Si tratta di “Di qua e di là - storia di un piccolo muro”, una favola per bimbi dai 4 anni, che affronta il tema del rapporto con gli altri e che racconta delle paure che ci assalgono ogni volta che ci troviamo di fronte a qualcosa o a qualcuno che non conosciamo.

La trama
Il buio, un palcoscenico e un muro che attraversa la scena. All’improvviso, si sente uno scoppiettio, come di fuochi d'artificio, e arriva lei…una ragazza (interpretata da Roberta Maraini) che sembra caduta dal cielo. Si guarda attorno smarrita e scopre il muro. Al di là dal muro, degli strani esseri... sono gli spettatori!
La ragazza è spaventata. Nella sua testa ci sono tanti pensieri: come saranno quelli che stanno al di là dal muro? Quanti saranno? Saranno buoni o cattivi? ...E se mi attaccano i pidocchi? E se…?
Paure e domande che spesso fanno crescere un muro fra noi e gli altri.
Ogni scena presenta uno stereotipo tipico del rapporto con gli altri e delle paure che ci assalgono ogni volta che ci troviamo a confronto con ciò che non conosciamo. Purtroppo, con le paure si alzano i muri dai quali, a volte, si rischia di rimanere imprigionati.

Lo spettacolo, senza la pretesa di dare insegnamenti universali e grazie alle emozioni, porterà la soluzione ai dilemmi della nostra protagonista. L’emozione di essere “Di qua e di là”. L’emozione di cercar di trovare un modo per incontrarsi, per capirsi, superando i piccoli muri che spesso ci portiamo dentro.

I laboratori sensoriali
Come ogni appuntamento di Pomeriggi d’inverno, anche quello di sabato 1 febbraio sarà preceduto dal laboratorio - questo weekend dedicato all’intreccio e alle mani - curato dalla scenografa, costumista ed esperta in consumo etico Maria de Fornasari. Il Kulturni Center Bratuž sarà aperto dalle 15.00 e i bimbi, assieme alla nostra esperta, saranno impegnati ad intrecciare la lana con le mani, in un gioco di gruppo e di colori. Al termine della pièce, ci sarà come sempre la merenda sensoriale con gustose mele e i buonissimi dolci del panificio Jordan.

Il passaporto del teatro
Continua intanto la raccolta punti dedicata a tutte le scuole di Gorizia per arrivare primi nel progetto Il passaporto del teatro. Ogni bambino, assistendo agli spettacoli della rassegna Pomeriggi d’inverno, collezionerà un timbro che servirà a completare la scheda della classe; il gruppo che accumulerà più punti potrà ricevere un buono da € 100,00 utilizzabile nelle librerie Cattolica, Faidutti, Leg e Voltapagina che collaborano all'iniziativa.

La Stagione invernale del CTA è resa possibile grazie al sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, alla Regione Friuli Venezia Giulia e al Comune di Gorizia. Si ringrazia per la collaborazione il Kulturni Center Bratuž di Gorizia e l’Associazione Puppet FVG.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori