Home / Sport news / AcroMax incorona il Campione del Mondo di parapendio acrobatico sul Lago dei Tre Comuni

AcroMax incorona il Campione del Mondo di parapendio acrobatico sul Lago dei Tre Comuni

Il bilancio: sette giorni di gara, 29 piloti, 12 nazioni, 3 run e 4 battaglie testa a testa tra due piloti

AcroMax incorona il Campione del Mondo di parapendio acrobatico sul Lago dei Tre Comuni

7 giorni di gara, 29 piloti, 12 nazioni, 3 run (termine tecnico che identifica la singola manche) e 4 “battaglie” testa a testa tra due piloti.
Questi sono i numeri di AcroMax 2019, finale del circuito di Coppa del Mondo di parapendio acrobatico e premondiale che si è svolto dal 9 al 15 agosto sul Lago dei Tre Comuni (Ud).
Un’edizione straordinaria dal punto di vista tecnico, sportivo e organizzativo, che ha visto sfidarsi i migliori piloti al mondo di questa spettacolare specialità del volo in parapendio. Manovra dopo manovra gli atleti hanno catalizzato l’attenzione di turisti e pubblico, che hanno potuto assistere alle esibizioni dalle rive del lago ma anche in diretta su Facebook, grazie al sistema di Live Streaming approntato per l’occasione.
Una prova generale riuscitissima per gli organizzatori, che oltre alla gara di parapendio acrobatico hanno messo a disposizione attrazioni di ogni tipo tutti i giorni dell’AcroMax: acro yoga, slackline, corse in bici e a piedi per citarne alcune, senza dimenticare le attrazioni per i più piccoli, dagli scivoli gonfiabili ai giri in pony alla parete artificiale per l’arrampicata. Volo Libero Friuli insieme a più di altre 20 associazioni hanno realizzato tutto questo, grazie al supporto e al sostegno di amministrazioni locali, Sportland, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Promoturismo.
La gara ha avuto il suo epilogo nella giornata di Ferragosto, con una formula innovativa e inconsueta, che ha visto gareggiare in una normale run i piloti dal 5° al 15° classificato, insieme alle 3 donne in gara: Christina Metaxia Vrampe dalla Germania, Kristyna Takačova dalla Repubblica Ceca e Anne Schmidinger dall’Austria. Quest’ultima una scelta per valorizzare la presenza femminile in questo tipo di competizione, dove la tecnica e l’abilità non sono prerogative esclusive maschili.
I quattro piloti in testa alla classifica si sono invece cimentati in una sfida testa a testa per la conquista del podio.
Nelle prime due “battle”, come viene definito tecnicamente questo formato di gara, si sono confrontati prima Victor “Bicho” Carrera e Cesar Arevalo Urrego, seguiti da Andres Villamizar e Théo de Blic, Campione del Mondo in carica.
L’ultimo giro di sfida ha consolidato la classifica: il Campione del Mondo di parapendio acrobatico è di nuovo il fortissimo francese Théo de Blic. Sul secondo e terzo gradino del podio salgono rispettivamente il cileno Victor “Bicho” Carrera e il colombiano Cesar Arevalo Urrego. Nella classifica femminile, prima assoluta l’atleta della Repubblica Ceca Krystina Takačova.
La squadra italiana, la più numerosa con 7 piloti in gara, vede confermata l’ottima forma di Nico Calliari, vice-campione italiano in carica, che conquista un eccezionale 12° posto.
Si chiude così il sipario su questa straordinaria edizione di AcroMax, che tornerà il prossimo anno come appuntamento principe di questa disciplina, il 3rd FAI World Aerobatic Paragliding Championship, che si terrà dal 05 al 15 agosto 2020 sul Lago dei Tre Comuni e sarà organizzato, grazie al prezioso contributo e sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, PromoTurismo FVG e Sportland, da Volo Libero Friuli con Aero Club Lega Piloti e Aero Club Blue Phoenix.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori