Home / Sport news / Attesa per la Trieste-Gorizia-Udine

Attesa per la Trieste-Gorizia-Udine

Ciclismo - Tutto pronto per la 27esima gara in linea riservata alla categoria Allievi

Attesa per la Trieste-Gorizia-Udine

Tutto pronto per la Trieste-Gorizia-Udine, la classica gara in linea stagionale del Friuli Venezia Giulia riservata alla categoria Allievi. La 27esima edizione, in programma domenica 1 settembre, è stata presentata al Caffè degli specchi di Trieste. Sono stati i dirigenti del Ciclo Assi Friuli, società che tradizionalmente organizza l’evento, a illustrarne i dettagli. Fra gli intervenuti Bruno Battistella, consigliere nazionale della Federazione ciclistica italiana in rappresentanza del presidente Renato Di Rocco, ed Edi Gregori, triestino già agonista di vaglia e poi tecnico delle nazionali giovanili azzurre. Il saluto del Coni è stato portato da Alessandro Talotti.

E sarà proprio piazza Unità d’Italia, domenica, a fare da scenario alla partenza dei ciclisti; la gara scatterà da lì alle 10, ma con via ufficiale alle 10.15 da Miramare per affrontare complessivi 82 chilometri destinati a svilupparsi dapprima lungo Sistiana e San Giovanni di Duino. Addentrandosi successivamente nel Carso goriziano con transiti da Jamiano, Doberdò del Lago, Marcottini, Palchisce e Devetachi. Quindi il passaggio da Gorizia, poco dopo le 11, e la continuazione in direzione di Lucinico, Mossa, Capriva, Cormons, Villanova del Judrio, San Giovanni al Natisone e Buttrio.

Quindi, dalla frazione udinese di Paparotti si snodano i 13 chilometri finali che conducono attraverso viale Palmanova all’arrivo finale in viale Leopardi (previsto fra le 12.15 e 12.25), dove si terranno anche le premiazioni.

Presenti alla presentazione della gara anche Ferdinando Parlato del CicloClub Trieste, società partner, e una rappresentanza della Sezione Bersaglieri Toti di Trieste che coloreranno con "le piume al vento" piazza Unità. Sicurezza e regolarità della gara saranno affidate al Gruppo delle scorte tecniche della Anps.

Al Ciclo Assi Friuli sono arrivate 80 iscrizioni, anche da Slovenia e Repubblica Ceca; non mancherà un’agguerrita formazione austriaca, che conta di bissare i successi ottenuti in passato da Marco Haller (2006), Tobias Derler (2010) e Florian Kierner (2015). Non mancano, comunque, squadre del Veneto e del Friuli Venezia Giulia che non vogliono mancare a questo ormai classico appuntamento.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori