Home / Sport news / Cda-Martignacco, è l'ora del derby

Cda-Martignacco, è l'ora del derby

Domenica alle 17 a Talmassons, la sfida regionale, valida per la penultima di ritorno del girone est di serie A2 femminile

Cda-Martignacco, è l\u0027ora del derby

Domenica 17, alle 17, a porte chiuse, a Talmassons va in scena il derby regionale, valido per l’ottava e penultima di ritorno del girone est di serie A2 femminile: arbitri Emilio Sabia e Denis Serafin. Vediamo come Cda e Martignacco si avvicinano alla sfida.

A caricare le 'padrone di casa' sono Fabrizio e Ambrogio Cattelan Main Sponsor e Presidente della Cda: "Un derby è sempre una partita diversa dalle altre, subentra un fattore mentale che può influenzare positivamente o meno la prestazione. Risulta evidente che la nostra squadra nell'ultimo periodo ha raccolto solamente delle sconfitte ed è anche vero che tutti ci chiediamo come mai. Al di là delle solite giustificazioni che ormai hanno stancato tifosi e sponsor, può essere proprio questa un'occasione di riscatto a dimostrazione del vero potenziale di questa squadra e dell'orgoglio reputazionale che ogni singola atleta si deve guadagnare sul campo".

"La partita di andata si era presentata a ruoli invertiti, con una Cda che veniva da un buon periodo e Martignacco che aveva fame di vincere. Siamo fiduciosi perché di fame ne abbiamo molta anche noi e non vogliamo certo rimanere a bocca asciutta anche in questa occasione!", concludono.

"Una partita particolare a cui teniamo molto e vogliamo fare bella figura", gli fa eco coach Barbieri. "Stiamo lavorando molto soprattutto sulla fase muro-difesa dove dobbiamo crescere e lo stiamo facendo. Per quanto riguarda le ragazze stiamo sempre meglio, compresa Dalla Rosa che è rientrata in gruppo e questo ha dato entusiasmo, per cui sono fiducioso. Loro li conosciamo, sono un'ottima squadra con diverse soluzioni in attacco, per cui dovremo essere attenti soprattutto nella fase break".

"Ci attende una partita importante – commenta dall'Itas Città Fiera la centrale Michela Rucli – sia perché è un derby sia perché è uno scontro diretto. Siamo agli sgoccioli della prima fase, quindi dobbiamo spingere sull’acceleratore per questo sprint finale. Siamo in forma e col morale alto, ma sappiamo benissimo che per centrare il risultato dovremo rimanere concentrare per tutto il match. Il numeroso pubblico accorso lo scorso anno al PalaCarnera ci avrebbe sicuramente aiutato, però sappiamo che nonostante ciò saranno in molti a seguirci da casa. Pertanto, speriamo di regalare un bello spettacolo". 

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori