Home / Sport news / Sospetto Covid, Quadrifoglio eliminata a tavolino

Sospetto Covid, Quadrifoglio eliminata a tavolino

Bocce - La correttezza non premia i fagagnesi, esclusi dalla corsa al titolo di A2. La società, però, non ci sta e chiede di poter giocare la sfida play-off

Sospetto Covid, Quadrifoglio eliminata a tavolino

Doccia fredda per la Quadrifoglio Fagagna, che vede fermata a tavolino la sua corsa per l’accesso alla Final Four scudetto del campionato di serie A2 di bocce. I friulani escono nel match play-off senza neppure giocarlo, non essendosi presentati in campo a causa di un sospetto caso Covid-19, senza la possibilità di rinviare l’incontro.

Questi sono i fatti e le decisioni a oggi, salvo ripensamenti della Federazione italiana bocce. Il presidente dei collinari, Aldo Di Fant, è rimasto basito: “La correttezza, purtroppo, non paga se, come in questo caso, si viene poi penalizzati...”.

Ma cos’è successo? Perché la Quadrifoglio non si è presentata nel Bellunese per l’incontro con il Club Dolada (in programma sabato 19 alle 14)? La storia inizia qualche giorno prima: all’indomani della seduta di allenamento, Marco Mezzarobba (35 anni) avverte la società di essere febbricitante e di avere un po’ tosse. Per togliersi ogni scrupolo, ha deciso di fare il tampone, con appuntamento fissato per sabato mattina alle 7.40.

Il responsabile della Commissione tecnica nazionale, anche per questioni di cautela, vieta la partecipazione della squadra friulana all’incontro prima di conoscere l’esito del test per il Coronavirus. Nel frattempo, la Quadrifoglio propone possibili date per il rinvio (obbligatoriamente entro la settimana dato che, nel pomeriggio di sabato 26, inizierà la Final Four a Pordenone), tutte declinate dal Dolada.

Verso le 18 arriva l’esito del tampone: negativo. Un grande sospiro di sollievo per lui, la famiglia e la squadra. Ora, Fagagna si sente parte lesa e non ci sta a perdere l’incontro a tavolino perché la motivazione del rinvio era più che valida. Da Fagagna arriva quindi un appello alla Fib, affinché la correttezza sia premiata. E ci sia almeno la possibilità di disputare la sfida con il Dolada.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori