Home / Sport news / Stadi aperti in regione, ma solo per mille persone e con posti assegnati

Stadi aperti in regione, ma solo per mille persone e con posti assegnati

Il governatore Massimiliano Fedriga ha firmato una nuova ordinanza che rimarrà in vigore fino al 4 ottobre

Stadi aperti in regione, ma solo per mille persone e con posti assegnati

In Fvg riaprono al pubblico gli stadi, ma con capienza ridotta. Con decorrenza da venerdì 25 settembre, e in scadenza il 4 ottobre, entra in vigore l'ordinanza contingibile e urgente di Protezione civile numero 29, firmata oggi dal governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, che introduce ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19.

L'ordinanza prevede l'apertura all'ingresso per un massimo di mille persone in occasione degli eventi sportivi che si svolgeranno allo stadio Dacia Arena di Udine, allo stadio Nereo Rocco di Trieste e al PalaRubini-Allianz Dome di Trieste.
I posti saranno assegnati e distanziati, come specificato nel documento. La presenza del pubblico all'interno degli impianti, infatti, sarà consentita soltanto se possibile assicurare posti assegnati ai singoli spettatori per l'intera durata dell'evento e nel rispetto delle misure previste dai protocolli di sicurezza delle società sportive. Gli spettatori, inoltre, saranno tenuti a indossare la mascherina per tutta la durata dell'evento, inclusi i momenti di accesso e di deflusso.
Le società interessate hanno già predisposto un protocollo finalizzato alla totale gestione dell'evento in sicurezza, secondo le misure previste dalla normativa vigente, per garantire un'adeguata prevenzione e protezione del contagio da Covid-19. 

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori