Home / Tendenze / 'Monfalcone Cat Show' per la festa del gatto

'Monfalcone Cat Show' per la festa del gatto

Domenica 16 febbraio sarà proposta la quarta edizione del Trofeo felino Città di Monfalcone

'Monfalcone Cat Show' per la festa del gatto

Monfalcone si prepara a festeggiare in grande la Giornata nazionale del gatto, che ricorre il 17 febbraio. Su iniziativa del Comune, con il supporto dell’agenzia Astolmodels, domenica 16 sarà proposta la quarta edizione del Trofeo felino Città di Monfalcone “Monfalcone Cat Show”, evento di valenza triveneta, aperto a tutti i gatti, sia di razza che meticci. L’appuntamento è nella tensostruttura di piazza Repubblica. La mostra sarà corredata per la prima volta dal concorso “Fotografa il tuo gatto”, a cui partecipano ben 355 scatti, inviati nel giro di poche settimane sulla pagina Facebook dedicata. Gli alunni delle primarie hanno invece realizzato un centinaio di disegni, che insieme alle foto saranno esposti nel tendone già da sabato 15 fino a lunedì 17. Un fine settimana pensato quindi per tutti gli amanti dei gatti, ma volto nello stesso tempo a fare opera di sensibilizzazione sul rispetto e la cura degli animali.

Tra le razze che si potranno ammirare domenica ci saranno anche Sphynx, i gatti glabri, e Maine Coon, dal pelo semi lungo e la coda che ricorda un orsetto lavatore. Le preiscrizioni resteranno aperte fino all’ultimo, chiamando il 329 7185333 o scrivendo ad agenziaastolmodels@gmail.com. I mici, provenienti da tutto il Triveneto, potranno essere ammirati dalle 10 alle 18 con ingresso libero. La mattinata sarà dedicata alla preparazione dei concorrenti, mentre la competizione vera e propria avrà inizio alle 14. Alle 17 sono previste le premiazioni. Grandissimo è stato quindi l’entusiasmo che ha contrassegnato il concorso fotografico, con molte immagini arrivate addirittura dall’estero. Sette le categorie previste: la foto più artistica, il gatto più simpatico, il gatto più spericolato, il gatto con lo sguardo più dolce, il gatto più feroce simpaticamente, il gatto più pigro, il cucciolo più amabile. Inoltre è stato necessario fare un ulteriore distinguo, ovvero tra Monfalcone ed extra Monfalcone.

“Abbiamo messo risorse a bilancio per le associazioni che gestiscono la cura degli animali da affezione. Questo è servito a risolvere questioni che si erano incancrenite negli anni, per esempio per i gatti per la gestione della parte sanitaria relativa alle sterilizzazioni. Continueremo quindi nell’azione di supporto a questa attività, che è utile non solo alla salute dei gatti ma anche della città”, spiega il sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint, supportata dall’assessore comunale al Benessere degli animali, Giuliana Garimberti. Due le associazioni di volontariato a cui il Comune fa riferimento per la cura dei mici: “I gatti de Monfalcon” e “La cuccia”, che complessivamente seguono i circa 500 gatti delle colonie feline cittadine. Gli animali sono tutti sterilizzati, per questo è stata attivata dal Comune una convenzione anche con i veterinari. La gestione dei gatti randagi comprende nei giorni festivi il servizio di recupero di gatti feriti o in pericolo, attività coperta durante la settimana dal cine vigile. Tra le azioni che il Comune vorrebbe intraprendere c’è il microchip anche per i gatti, funzionante come quello già obbligatorio per i cani, utile per rintracciare i proprietari.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori