Home / Tendenze / Farfalle nella testa presenta Natural Born Scientist

Farfalle nella testa presenta Natural Born Scientist

Sabato 21 settembre, openday rivolto agli insegnanti

Farfalle nella testa presenta Natural Born Scientist

Farfalle nella testa, cooperativa che gestisce la Casa delle farfalle di Bordano, uno dei fiori all’occhiello della regione, presenta anche per l’anno scolastico 2019-2020 la propria offerta didattica. La cooperativa di Bordano, inoltre, gestisce anche altre strutture in Friuli, e si occupa di diversi servizi di divulgazione scientifica e naturalistica.
Il nuovo catalogo “Natural Born Scientist” si rivolge a tutte le fasce d’età, dalla scuola dell’infanzia fino alla secondaria superiore, e comprende visite e laboratori che si rinnovano da anni, così come alcune nuove proposte. Tra queste, laboratori sulle api (“Api, una luna di miele”) e sugli uccelli (“Di becco in becco”), e alcune proposte presso la sede aperta in Val Resia. Nella Tana in Val Resia (questo il nome della struttura) vengono proposte, per esempio, delle “settimane verdi” alle secondarie superiori, dal titolo “Sport e natura”. I ragazzi trascorrono alcuni giorni nel verde delle montagne friulane, tra escursioni, rafting, orienteering, approfondimenti naturalistici.
Altre attività, invece, sono svolte in collaborazione con diverse istituzioni. Grazie a un accordo-quadro con l’Ecomuseo della Val del Lago, vengono proposte delle attività anche presso il Centro Visite del Parco Botanico di Interneppo, sul Lago di Cavazzo; infine, Farfalle nella testa gestisce la didattica presso Tiere Motus, il museo del terremoto di Venzone, con laboratori di geologia e scienze della terra.
Per scoprire tutto sul nuovo catalogo didattico, gli insegnanti potranno approfondire le varie offerte in occasione dell’openday di sabato 21 settembre 2019, che si terrà sia alla Casa delle Farfalle di Bordano, sia a Tiere Motus di Venzone, dalle 14.00 alle 18.00. Per poter partecipare non occorre prenotarsi, basta presentarsi in una delle due sedi con un documento che certifichi lo stato di insegnante. Qui, poi, si potranno visitare gratuitamente le strutture e approfondire le varie iniziative con gli educatori, che presenteranno i laboratori.
Dalla presentazione del catalogo:
«Ogni bambino inizia la sua vita come “scienziato”. Col passar degli anni, gliela cacciamo fuori a forza, questa sua naturale inclinazione. Solo alcuni riescono a conservare intatta la meraviglia e l’entusiasmo per la scienza, con l’andar del tempo». (Carl Sagan)
Per raccontare l’offerta didattica dell’anno scolastico 2019-2020 ci facciamo guidare dalle parole che abbiamo messo qui sopra, in apertura, scritte dal famoso astronomo e divulgatore Carl Sagan, poi riprese da Neil deGasse Tyson.
Davvero i bambini sono “un po’ scienziati”? Senza dubbio sono curiosi e “sperimentano”. Ma pensate – chiedono gli scettici – che oggi la scienza abbia ancora a che fare con quella pratica ottocentesca che è stata di Darwin e di Wallace, e che arriva fino a oggi lungo un filone che comprende, per capirci, la narrazione di un Oliver Sacks? Di certo la scienza contemporanea è sempre più controintuitiva, e sempre di più abbiamo bisogno di essere educati alla scienza. Tuttavia a me ciò non sembra in contraddizione con la brillante narrazione di Sagan sui bambini che alla nascita sono già dei piccoli scienziati. La scienza oggi potrà pure essere complessa quanto volete, ma se non è curioso, entusiasta e avventuroso, nessun bambino e nessuna bambina potranno mai essere educati alla scienza. Prima di tutto, quindi, ci sta la voglia di guardare avanti, di non accontentarsi, di non fermarsi.
Allora, il compito di tutti gli istituti educativi, dalla famiglia, alla scuola, ai centri di educazione non formale (quali noi siamo) è da un lato quello di non mortificare e relegare in cantina i piccoli scienziati in erba che sono i bambini e le bambine, dall’altro lato di guidarli lungo i tracciati sempre più strani e complicati della scienza contemporanea.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori