Home / Tendenze / Monfalcone, una panchina per le vittime dell'amianto

Monfalcone, una panchina per le vittime dell'amianto

Inaugurata dal sindaco Cisint, è accompagnata dalle toccanti parole di Roberto Covaz

Monfalcone, una panchina per le vittime dell'amianto

A Monfalcone, il sindaco Anna Maria Cisint, nel rispetto delle norme anti-Covid, ha inaugurato una panchina dedicata alle vittime dell’amianto. “Siediti e pensa”, ha detto la prima cittadina. Accanto al simbolo, colorato simbolicamente di grigio, un totem, sul quale è riportato un pensiero di Roberto Covaz.

Li ho visti i cantierini accarezzare una lamiera, una tavola di legno, una saldatura. Li ho visti piangere lacrime di orgoglio quando la loro nave si calava nel mare. Ma un giorno si sono persi dentro una nuvola bianca che sembrava borotalco. Una nuvola che uccide, un po’ alla volta. E non profuma nemmeno si legge.

“Covaz ricorda, con le parole adeguate, il nostro dolore. Eravamo in tanti, tutti distanziati ma accomunati dalle stesse lacrime”, conclude Cisint.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori