Home / Tendenze / Rinnovato il gemellaggio sportivo tra San Vito e Nagyatad

Rinnovato il gemellaggio sportivo tra San Vito e Nagyatad

Rinnovata partecipazione nella cittadina ungherese della delegazione composta da atleti delle Fiamme Cremisi all’evento sportivo internazionale Extrememan

Rinnovato il gemellaggio sportivo tra San Vito e Nagyatad

Nei giorni scorsi una delegazione sanvitese ha presenziato a Nagyatad, la cittadina ungherese gemellata con San Vito, all’edizione 2020 della Extrememan, manifestazione sportiva di triathlon (categoria ironman) di respiro internazionale, evento tra i più importanti organizzato in quella cittadina che conta oltre 11 mila abitanti.

Da anni partecipa all’evento un gruppo numeroso di atleti dell’associazione Fiamme Cremisi, guidato dall’inossidabile Fulvio Cantarutti, e così l’evento sportivo negli anni si è trasformato nel collegamento più importante tra la cittadina sanvitese e quella magiara. Ad accompagnare la delegazione di atleti in questa occasione c’erano anche l’Assessore comunaleallo Sport Carlo Candido e l’Assessore ai Gemellaggi Piero Maronese, la cui partecipazione ha evidenziato la volontà da parte dell’Amministrazione comunale di tenere vivo l’ottimo rapporto con Nagyatad, il cui gemellaggio risale ai primi anni ‘90.

“Abbiamo partecipato volentieri all’evento sportivo internazionale Extrememan - spiegano Candido e Maronese -, per Nagyatad sicuramente il momento più importante dell’anno, a cui partecipa tutta la cittadina. E’ stato bello prendervi parte e rinsaldare, anche attraverso lo sport, un rapporto di amicizia che dura da oltre 20 anni”.

C’è da dire che la partecipazione della delegazione sanvitese è stata in forse fino all’ultimo a causa delle restrizioni dettate dall’emergenza sanitaria, ma alla fine è arrivato il disco verde e la delegazione ha potuto prendere parte alla kermesse in sicurezza. “Abbiamo incontrato i rappresentati dell’Amministrazione comunale di Nagyatad invitandoli a San Vito - continuano gli Assessori Candido e Maronese-. In questo momento è importante consolidare e rilanciare i legami tra i popoli europei. E lo Sport può essere uno strumento prezioso. Con l’occasione rivolgiamo i complimenti dell’Amministrazione comunale alle Fiamme Cremisi che in questi anni, partecipando a molte edizioni dell’Extrememan, hanno mantenuta viva l’amicizia tra Nagyatad e San Vito”.

Candido rilancia quindi un progetto di ampio respiro. “Sarebbe bello poter organizzare un triathlon a valenza nazionale e internazionale anche a San Vito al Tagliamento: la modalità a staffetta ben si concilia con lo spirito dei gemellaggi. Sarebbe significativo invitare a parteciparvi non solo gli amici di Nagyatad, ma anche le altre cittadine gemelle con il nostro comune ovvero Stadthlon (Germania), Sankt Veitan der Glan (Austria) e Rixheim (Francia)”.

Da rilevare che l’Extrememan è una gara davvero tosta. Si tratta di triathlon del tipo ironman, che prevede per gli atleti partecipanti padroneggiare singolarmente (appunto modalità iroman) o in staffetta (più persone che si dividono le fatiche) tre diverse discipline sportive. E’ dunque una gara di triathlon non alla portata di tutti: circa 4 chilometri di nuoto, 180 di bicicletta e, a chiudere, la corsa con i 42 chilometri di maratona. 

Da segnalare che gli Assessori Carlo Candido e Piero Maronese non si sono limitati ad accompagnare le Fiamme Cremisi, ma hanno anche partecipato alla gara, dividendosi i 180 chilometri (90 a testa) in bicicletta. “Lo avevamo promesso alle Fiamme Cremisi l’estate scorsa - fanno sapere i due esponenti dell’Amministrazione sanvitese - e abbiamo rispettato la promessa data. Non potevamo sottrarci. E' stato faticoso, ma bello ed emozionante”. Una manifestazione dove si è respirato un clima di solidarietà e fratellanza che per l’Amministrazione sanvitese può essere la giusta occasione per sviluppare il gemellaggio “sportivo” con la cittadina magiara.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori