Home / Tendenze / Sicurezza e criminalità, Pordenone oasi felice

Sicurezza e criminalità, Pordenone oasi felice

Lo dice la classifica del Sole 24 ore, che ha analizzato il numero di denunce in tutto lo Stivale

Sicurezza e criminalità, Pordenone oasi felice

Il Pordenonese è tra i territori in Italia meno esposti alla criminalità. E’ quanto emerge dalla classifica pubblicata oggi dal Sole 24 Ore, che evidenzia come ogni giorno nel nostro Paese vengano commessi 6.500 reati, in calo del 2,4% rispetto a un anno fa.

Se i crimini diminuiscono in generale, sono, invece, in aumento del 15% le truffe e le frodi informatiche, 518 al giorno. Quotidianamente vengono presentate 76 denunce per reati connessi allo spaccio di droga (+2,8%) e sono cresciuti del 17% i casi di estorsione, 27 al giorno.

A chiudere la classifica sono i territori dove la criminalità si fa sentire meno: Oristano, ultima con 1.493 denunce registrate ogni 100mila abitanti; Pordenone, con 2.125 reati ogni centomila abitanti (sono, complessivamente, 6.644 le denunce) e Benevento, con 2.128. Nella provincia friulana il calo dei crimini denunciati è stato del 2.8%, poco più alto della media nazionale.

Diminuiscono i reati del 5,2% anche a Milano, che resta comunque la città italiana con il maggior numero di denunce: 7.017 ogni 100mila abitanti; seguono Rimini e provincia, con 6.430 reati segnalati, e Firenze, con 6.252. Se Milano è la città in cui si registra il maggior numero di furti, Roma, che è sesta nella classifica generale, primeggia per reati connessi alla droga, aumentanti di quasi l’11%.

E il resto della Regione? Il territorio di Udine si posiziona nella parte bassa della classifica, precisamente al 92esimo posto su 106 province con 13.717 denunce totali, ovvero 2.594 ogni 100mila abitanti.

Gorizia è 52esima, quindi a metà classifica (sono 4.506 le denunce, pari a 3.232 ogni centomila residenti), mentre il territorio dove si registra il maggior numero di denunce in Fvg è quello di Trieste, che si piazza in 24esima posizione, ma è prima, a livello nazionale, per le truffe e le frodi informatiche (1.354 denunce) e per le violenze sessuali (con 39 denunce, una ogni 16,6 abitanti). Il territorio giuliano, poi, è sesto per omicidi volontari commessi ed è all’11esimo per furti negli esercizi commerciali. Nel capoluogo regionale sono state complessivamente 9.456 le segnalazioni alle forze dell’ordine, pari a 4.032 ogni centomila abitanti.

1 Commenti
Giobatta

Errore di presentazione, i crimini non diminuiscono, sono le denunce che calano, ormai senza certezza di pena, anche chi subisce resta zitto, e guardando la classifica pare che i friulani ormai siano rassegnati.

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori