Home / Viaggi / Cinque gioielli cari a Pasolini

Cinque gioielli cari a Pasolini

I luoghi simbolo, a Casarsa e a San Giovanni, Versutta e San Floreano, aprono le loro porte al pubblico per visite guidate con esperti locali

Cinque gioielli cari a Pasolini

Una domenica speciale, in cui luoghi simbolo della storia di Casarsa della Delizia - nel capoluogo e a San Giovanni, Versutta e San Floreano - aprono le loro porte al pubblico per visite guidate con esperti locali della storia e delle storie, a partire dalle suggestioni pasoliniane, che questi conservano.

"Casarsa e i suoi gioielli: 5 luoghi da scoprire tra storia, arte e suggestioni pasoliniane" è un'iniziativa voluta da Pro Casarsa della Delizia, Città di Casarsa della Delizia, Centro studi Pier Paolo Pasolini e Primavera 90 per domenica 29 agosto al mattino in quelli che vengono definiti i 5 "gioielli" del territorio comunale: Casa Colussi sede del Centro studi Pasolini; il Glisiùt di Santa Croce; la Loggia di San Giovanni; la chiesa di Sant'Antonio a Versutta; la chiesa di San Floreano, località che dà il nome alla raccolta di poesie di Nico Naldini, cugino di Pasolini, "La curva di San Floreano".

I luoghi saranno aperti dalle 9 alle 12.30. Previsti tre orari (9.30, 10.30, 11.30) in cui si succederanno un primo e un secondo gruppo di visitatori con ingresso gratuito ma contingentato e con distanziamento sociale in rispetto delle norme anti covid-19 (obbligatoria la mascherina). Si tratta di luoghi cari a Pasolini e che rappresentano i più alti esempi dell'arte medievale e rinascimentale sul territorio comunale. Il tutto ringraziando per la disponibilità dei luoghi di culto le Parrocchie di Casarsa e San Giovanni.

"Un'iniziativa - spiegano gli organizzatori - che idealmente dà continuità alla tradizionale Pedalata pasoliniana che l'associazione Primavera 90 organizzava ogni anno a fine agosto e che causa coronavirus è stata rimandata al 2021. Particolarità della mattinata è che i visitatori potranno scegliere liberamente dove iniziare la propria visita e come continuarla poi. Basterà recarsi con mezzi propri nel luogo scelto, ascoltare la spiegazione dei nostri speciali "ciceroni", che ringraziamo per la disponibilità e dopo proseguire autonomamente per un'altra tappa. Stiamo anche coinvolgendo produttori e pubblici esercizi locali che vogliano tenere aperto in quel giorno le proprie rivendite per ricevere i visitatori che volessero recarvisi".

Per informazioni e prenotazione (consigliata) segreteria@procasarsa.org; www.procasarsa.org; 0434 871031; 338 7874972 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.30.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori