Home / Cronaca / Passeur serbo fermato con 13 migranti in auto

Passeur serbo fermato con 13 migranti in auto

A Bagnoli della Rosandra, la Polizia di Frontiera ha arrestato il giovane, che aveva tentato la fuga

Passeur serbo fermato con 13 migranti in auto

Un cittadino serbo di 26 anni, è stato arrestato ieri, nelle prime ore del mattino, in località Bagnoli della Rosandra da una pattuglia del Settore Polizia di Frontiera di Trieste.

E' accusato di favoreggiamento dell’immigrazione illegale e ora si trova nel carcere di via del Coroneo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’uomo è stato controllato alla guida di un’auto con targa serba su cui viaggiavano 13 migranti irregolari, 12 bengalesi e un pakistano, tutti giovani maschi, di cui un minore. Tutti e tredici hanno manifestato l’intenzione di chiedere la protezione internazionale. Al termine degli accertamenti, i migranti sono stati trasferiti in idonee strutture per la sorveglianza sanitaria, come previsto dai protocolli anti-Covid.

Vista l’ora e la località in cui si trovava, la vettura serba aveva immediatamente destato i sospetti di una pattuglia impegnata nelle consuete attività di contrasto all’immigrazione illegale. In un primo momento il conducente serbo aveva tentato la fuga allontanandosi a velocità sostenuta, ma è stato raggiunto dalla pattuglia e fermato in sicurezza. Da qui la scoperta dei migranti irregolari a bordo dell’auto, da cui erano stati rimossi i sedili posteriori. Per il conducente sono, quindi, scattate le manette.

All’operazione ha partecipato il personale militare del Reggimento Piemonte Cavalleria di Trieste, che ormai da diversi anni collabora con la Polizia di Frontiera nell’ambito dell’Operazione Strade Sicure.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori