Home / Cronaca / Quote latte, cancellate due cartelle per oltre un milione di euro

Quote latte, cancellate due cartelle per oltre un milione di euro

La decisione del Tar Fvg. L'allarme delle associazioni dei produttori: raffica d'ingiunzioni e pignoramenti, tante aziende sono in ginocchio

Quote latte, cancellate due cartelle per oltre un milione di euro

Le cartelle esattoriali per le quote latte sono state notificate in ritardo: il Tar del Friuli Venezia Giulia ne annulla due per un totale di oltre un milione e 200mila euro. Con due sentenze distinte, il giudice amministrativo regionale ha cancellato due cartelle esattoriali di oltre 600mila euro ciascuna notificate il 7 ottobre dall’Agenzia delle Entrate, su mandato dell’Agea, a un allevatore di San Giorgio della Richinvelda e a uno di Sedegliano.

I due allevatori hanno fatto ricorso affermando che i crediti, relativi a uno sforamento delle quote latte nel periodo 2005-2008, erano prescritti. Il giudice ha dato loro ragione, in quanto né l’Agenzia delle Entrate, né l’Agea hanno prodotto la documentazione che comprovasse l’interruzione della prescrizione.

Si tratta di due esempi delle migliaia cartelle che, come denunciano Cospalat Fvg e Produttori latte del Fvg in un comunicato, stanno arrivando alle aziende non solo friulane, ma di tutto il Nord Italia. Intimazioni a pagare, queste, che stanno mettendo in ginocchio molti produttori perché accompagnate da pignoramenti di conti corrente e pagamenti del latte conferito ai caseifici. I produttori non sarebbero più in grado di continuare la propria attività perché così non possono far fronte agli impegni finanziari e provvedere al sostentamento proprio e degli animali. Le associazioni, pronte a manifestare, chiedono l’intervento dello stato per sbloccare tale situazione.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori