Home / Cronaca / Web-cam in città, scoppia la polemica sui fondi

Web-cam in città, scoppia la polemica sui fondi

San Vito al Tagliamento - Il sindaco lancia le 'finestre' on line, ma il consigliere Chiaruttini ribatte: "Mossa elettorale, prima non c'erano soldi"

Web-cam in città, scoppia la polemica sui fondi

San Vito al Tagliamento in diretta 24 ore al giorno. Questo il progetto del Comune che si prepara ad attivare alcune web-cam collegate al proprio sito internet, in modo tale da dare una finestra sulla città per residenti e, soprattutto, emigrati. L'iniziativa lanciata dal sindaco Antonio Di Bisceglie potrebbe far contenti molti. Di sicuro, qualcuno ha già storto il naso, come il consigliere di opposizione, Iacopo Chiaruttini, di 'Amo San Vito'. Il quale non è contrario all'idea, benché non venga realizzata pescando nelle casse comunali.

"E' davvero interessante leggere di fondi disponibili per San Vito, dal momento che in questi anni da parte di 'Sindaco & Co' si è sempre raccontata la favola dei fondi mancanti!  Come abbiamo fatto in Consiglio comunale più volte, invitiamo tutti a considerare che gli investimenti ed i contributi non sono una gentile concessione di questo o quell'Assessore, ma sono un atto dovuto da parte di una qualsiasi amministrazione, che ha anzi il dovere di giustificare il come il perché ha speso i soldi dei contribuenti in un modo o in un altro, e non autoincensarsi perché ha speso milioni in questo o in quello!", dice Chiaruttini.

" A proposito dell'ultima uscita, quella sulle web cam, ricordo che quando proponemmo di installarne una per mandare in streaming le sedute di consiglio comunale fu risposto che non c'erano fondi... Potere delle elezioni, adesso ci sono fondi per questo ed altro. Probabilmente ai sanvitesi in giro per il mondo piace più ricordare San Vito per quello che era, e non vedere come è stata ridotta negli ultimi anni. La proposta seria è questa: si mettano pure delle web cam, ma a costo zero grazie a delle sponsorizzazioni e collegate con la Pro Loco, non con il sito comunale", conclude il consigliere.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori