Home / Cultura / Verso Dedica, venerdì l'annuncio del protagonista dell'edizione 2022

Verso Dedica, venerdì l'annuncio del protagonista dell'edizione 2022

Nei primi mesi del prossimo anno proseguiranno gli appuntamenti con il calendario delle anteprime

Verso Dedica, venerdì l\u0027annuncio del protagonista dell\u0027edizione 2022

Venerdì 10 dicembre alle 18.30 nella sala Degan della biblioteca civica di Pordenone, sarà annunciato il protagonista del festival Dedica 2022. Claudio Cattaruzza, curatore della rassegna che tornerà l’anno prossimo dal 5 al 12 marzo, organizzata dall’associazione culturale Thesis, presenterà l’autore, con letture di alcune pagine tratte dai suoi libri.

Calato da poco il sipario su Dedica 2021, che a seguito dell’emergenza per la pandemia si è insolitamente tenuta nel mese di ottobre, è già il momento di scoprire su quale protagonista della letteratura internazionale è caduta la scelta per il 28. anno del festival, dopo l’edizione che ha avuto per protagonista lo scrittore e giornalista Paolo Rumiz, chiusa con un bilancio entusiasmante, al termine di una settimana intensa e caratterizzata da una straordinaria e affettuosa partecipazione di pubblico (oltre 7 mila presenze): suggello al ruolo di una rassegna che rimane l’unica, in Italia, ad approfondire per otto giorni l’universo poetico e letterario di un singolo autore, caratteristica che permette non solo di conoscere la sua opera a 360 gradi, ma di stabilire una relazione stretta con il pubblico e con la città che lo ospita.


Da venerdì, con l’annuncio del prossimo dedicatario, prenderà dunque il via il percorso di avvicinamento a Dedica 2022, che nei primi mesi del prossimo anno proseguirà con il calendario delle anteprime, il “festival nel festival” che precede l’avvio della rassegna

Sempre da venerdì sarà anche possibile sottoscrivere la Dedica card 2021 (che dà diritto a diverse agevolazioni, in particolare legate all’accesso agli eventi del festival) e conoscere le caratteristiche della promozione Dedica Natale che coinvolgerà cinque librerie di Pordenone, quattro fra Cordenons, Sacile, San Vito al Tagliamento e Portogruaro e sette librerie di Udine.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori