Home / Economia / Clocchiatti confermata al vertice del Consorzio di Bonifica

Clocchiatti confermata al vertice del Consorzio di Bonifica

Consenso quasi plebiscitario del Consiglio dei delegati alla presidente uscente, che incassa 48 su 49 voti

Clocchiatti confermata al vertice del Consorzio di Bonifica

Un consenso quasi plebiscitario del Consiglio dei delegati ha caratterizzato la rielezione della Presidente Rosanna Clocchiatti che ha ricevuto 48 voti dai 49 consiglieri presenti sui 52 componenti. I due vicepresidenti sono Giorgio Venier Romano e Daniele Macorig, rispettivamente rappresentanti dei consorziati e dei comuni.

Ecco gli esiti delle elezioni degli organi amministrativi nella seduta del 3 dicembre del Consiglio dei Delegati. Elezione della Deputazione (12 componenti): la Presidente Rosanna Clocchiatti rappresenta in Deputazione la 1^ fascia; Deputati 2^ fascia: Businaro Andrea, Candotto Luca, Giavedoni Giovanni; Deputati 3^ fascia: Giovanatto Daniele, Masotti Valter, Pasti Giorgio, Venier Romano Giorgio; Deputato 4^ fascia: Feresin Carlo; Deputati in rappresentanza dei Comuni del comprensorio consortile: Macorig Daniele, Mian Palmina, Venturini Tiziano; Vice Presidenti in rappresentanza dei Consorziati: Giorgio Venier Romano (Vice Presidente 1^ sostituto), in rappresentanza dei Comuni: Macorig Daniele (Vice Presidente 2^ sostituto).

Perito agrario, 41 anni, consigliere nazionale dell’ANBI (Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue) e socia dell’’azienda agricola di famiglia, Clocchiatti conferma un ancora più forte impegno per far fronte alle sfide che si porranno nel prossimo mandato, relative a nuovi, importanti progetti sia irrigui che idraulici. “Questo risultato è il segnale del positivo apprezzamento del lavoro svolto della passata deputazione e della fiducia che si ripone in ciò che andremo a fare - afferma la presidente -. Nella predisposizione del prossimo bilancio di previsione che verrà esaminato dai nuovi organi, ho chiesto di mantenere ancora i canoni invariati come già si sta facendo dal 2013, destinando, nel contempo, le maggiori risorse che è possibile ricavare (anche grazie all’ottimo lavoro della passata amministrazione) nella manutenzione ordinaria e straordinaria agli impianti di bonifica”.

L’ente è preparato ad affrontare le nuove sfide che richiedono investimenti sull’attività di manutenzione e i sempre maggiori servizi che si intende offrire ai Consorziati attraverso ai suoi amministratori e al suo personale; nel corso dell’ultimo mandato, quest’ultimo si è profondamente rinnovato, anche dal punto di vista anagrafico, con l’ingresso di professionalità per poter adempiere ai nuovi compiti affidati all’ente. Ad oggi il consorzio conta sul lavoro di 106 dipendenti (51 impiegati e 55 operai), oltre a 27 operai avventizi assunti durante il corrente anno.

“PNRR, finanziamenti ministeriali e regionali: raccoglieremo qualunque opportunità che si presenterà per realizzare nuove opere, continuando a prestare grande attenzione all’attività di manutenzione ordinaria e straordinaria in tutto il territorio”, ha affermato la presidente ringraziando i vice presidenti uscenti Venier Romano e Venturini “per il costante sostegno e la collaborazione ricevuta nel precedente mandato”, rammentando poi la mission dell’ente: “portare l’acqua dove non c’è per valorizzare e sostenere il settore agricolo e toglierne dove è troppa, per mettere in sicurezza il territorio”.

Il consorzio di bonifica quest’autunno ha presentato al governo nazionale, partecipando al Bando del Ministero delle Politiche Agricole e forestali nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza, progetti di opere di ammodernamento di reti e canali per oltre 237 milioni di euro. “Il nostro territorio ha reti irrigue ormai datate che necessitano di interventi di continua manutenzione per perdite o disservizi. Con gli interventi programmati di ammodernamento ed efficientamento della rete idrica si ridurranno le perdite idriche risparmiando così almeno il 20% di acqua e migliorando radicalmente il servizio irriguo su tutto il territorio”.




0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori