Home / Economia / Elsa Fornero ospite dell’Università Popolare di Udine

Elsa Fornero ospite dell’Università Popolare di Udine

Appuntamento giovedì 25 febbraio per parlare della reinterpretazione del welfare nel dopo Covid

Elsa Fornero ospite dell’Università Popolare di Udine

Qual è il sistema di welfare che meglio si adatta ad una società più resiliente e inclusiva? Come fare in modo che non si creino, nella percezione di singole generazioni, malintesi e ambiguità di fronte alle riforme? Queste ultime vengono spesso interpretate come medicine amare somministrate da un medico cattivo che non ha a cuore gli interessi del paziente perché a fronte di immediati sacrifici iniziali, non permettono di “leggere” i benefici futuri. Bastano le riforme già fatte? Occorre farne di nuove?

Si concentrerà sul tema della riforma del welfare, strettamente legata al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza post Covid, la conferenza della prossima ospite dell’Università Popolare di Udine, Elsa Fornero, dal titolo Sostenibilità ed equità intergenerazionale nel sistema di welfare. L’appuntamento è per giovedì 25 febbraio alle 18 sulla piattaforma zoom.

“Non bisogna - sottolinea Fornero - creare contrapposizioni tra le generazioni presenti, bisogna invece puntare a considerare un welfare inclusivo ovvero un welfare che parta fin dalla primissima infanzia. Non tutti nascono con le stessa opportunità: gli asili nido e le scuole materne non sono meno importanti dei servizi che diamo all’età anziana. Tutt’altro: io penso che debbano essere più importanti perché lì si formano le basi della vita e se un bambino è privato di elementi importanti di inclusione - a questo proposito si parla oggi di povertà scolastica - è un bambino che avrà una vita diversa da un bambino che ne ha molte di più".

Fornero punta l’attenzione su una visione che guardi a tutto il percorso di vita e non solamente sulla parte finale della stessa, come è stato spesso fatto. “La mia idea è che noi siamo per lungo tempo concentrati per molo tempo sul welfare inteso come sistema pensionistico ma nel dopo Covid dobbiamo reinterpretare il welfare guardando a tutto il percorso di vita di una persona e guardando alle difficoltà che si incontrano nelle diverse fasi, la prima quella educativa, la seconda quella di lavoro e relazioni familiari e interpersonali e la terza quella del ritiro e quindi dell’età anziana. Questo è il welfare che si adatta ad una società più resiliente e inclusiva".

La conferenza si potrà seguire online, sulla piattaforma Zoom: l’invito è per gli associati e può essere richiesto anche dai non iscritti scrivendo a unipop.udine@gmail.com. Le registrazioni saranno visibili in seguito anche sul canale YouTube ufficiale dell’Università Popolare.

Elsa Fornero è Professore Onorario di Economia all’Università di Torino; è coordinatore scientifico del CeRP-Center for Research on Pensions and Welfare Policies del Collegio Carlo Alberto (http://www.cerp.carloalberto.org) e Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità nel Governo guidato da Monti (2011-13). La sua attività di ricerca si è focalizzata sul risparmio delle famiglie, sui sistemi previdenziali e sulle riforme atte a renderli più equi e sostenibili. Negli ultimi anni si è dedicata all’educazione finanziaria di base, intesa sia come strumento per aiutare gli individui nelle scelte durante il ciclo di vita, sia come presupposto per un migliore funzionamento della democrazia. Il suo ultimo libro è: “Chi ha paura delle riforme. Illusioni, luoghi comuni e verità sulle pensioni”, Bocconi Editore, 2018.

0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori