Home / Economia / No Green Pass, il porto di Trieste non si ferma

No Green Pass, il porto di Trieste non si ferma

Il rallentamento delle attività ha interessato in modo diverso i vari terminal. Oggi presenti una decina di navi ormeggiate, incluse le petroliere e le navi da crociera

No Green Pass, il porto di Trieste non si ferma

Il porto di Trieste non si è fermato e continua a lavorare nonostante la decisione di alcune componenti dei lavoratori di aderire alla protesta anti Green Pass sfociata da ieri nella manifestazione davanti al varco 4 dello scalo giuliano. Nessun blocco, invece, al varco 1, dove i mezzi possono entrare e uscire liberamente a servizio di Riva Traiana dedicata ai traffici RO-RO con la Turchia.

Lo rende noto l'Autorità portuale, che traccia un bilancio dell'operatività dello scalo. Il rallentamento delle attività ha interessato in modo diverso i vari terminal: in alcuni l’operatività è stata bassa, mentre per altri quasi a regime. Le differenze sono attribuibili alla difficoltà di formare delle squadre complete a causa dell’assenza di una parte dei lavoratori.

Il traffico marittimo oggi vede presenti una decina di navi ormeggiate, incluse le petroliere e le navi da crociera. Regolari ad esempio le operazioni di sbarco e imbarco al terminal di Riva Traiana con l’approdo di due navi provenienti dalla Turchia. Anche al molo VII, due le navi portacontainer presenti e due “squadre nave” operative su tre.

Aperto sebbene con qualche rallentamento il traffico ferroviario: ieri i lavoratori di servizio presenti in Adriafer ( impresa ferroviaria del porto di Trieste controllata dell’Autorità di Sistema Portuale) sono riuscite a gestire una decina di treni, tutti diretti all’estero, mentre questa mattina ne sono stati manovrati quattro.

Guardando al traffico stradale degli accessi ai due varchi del porto nuovo (1 e 4), 2200 è il numero comprensivo di mezzi pesanti e macchine transitati nella giornata di ieri, mentre 900 gli ingressi di questa mattina entro le 14. Si tratta di circa la metà dei transiti medi via strada attraverso questi due gate nei giorni finali della settimana.

Nessun blocco o sciopero al porto di Monfalcone dove le attività proseguono regolarmente.

L’Autorità di Sistema Portuale ha attivato anche un punto tamponi presso l’ambulatorio medico del porto nuovo di Trieste, riservato a tutta la comunità portuale: 50 i tamponi effettuati nella giornata di ieri, in aumento esponenziale le prenotazioni per la giornata odierna. Per quanto riguarda il numero di vaccinati prima dell’introduzione del Green Pass, dalle stime risulta il 67% al porto di Trieste e 76% a Monfalcone.

0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori