Home / Gusto / 'Duino Città italiana del vino 2022 successo per il Fvg'

'Duino Città italiana del vino 2022 successo per il Fvg'

Per Singh e Slokar (Lega) "è stato premiato il lavoro di squadra che ha visto protagonista l'intera Regione"

\u0027Duino Città italiana del vino 2022 successo per il Fvg\u0027

"Il riconoscimento al progetto, di cui fa parte anche Sesto al Reghena, di Duino Aurisina Città italiana del vino 2022, è un successo per tutto il Friuli Venezia Giulia. Infatti il progetto vincitore rappresenta tutto il territorio regionale, mettendo in sinergia le amministrazioni e dando valore al rapporto di collaborazione". Lo scrive in una nota il consigliere regionale Alfonso Singh (Lega), che ricorda come "Sesto al Reghena sia recentemente entrato per la prima volta a far parte delle Città del vino, rafforzando così la presenza del Friuli Occidentale. Il Comune pordenonese e i territori limitrofi sono ad alta vocazione vitivinicola e, in particolare, sono sede di una delle quattro realtà produttive principali della regione, la cooperativa Cantina di Ramuscello, primo produttore di vino vegano".

"I Comuni aderenti alle Città del Vino in Friuli Venezia Giulia salgono a 28, tanto che - spiega l'esponente della Lega - tutte le denominazioni di origine controllata della nostra regione sono presenti. Il riconoscimento a Duino Aurisina di Città italiana del vino 2022 rappresenta un risultato importante anche per il Friuli Occidentale e per Sesto al Reghena in particolare, destinato a favorire l'agroalimentare e il turismo".

"Nel progetto vincitore sono stati coinvolti tutti i Comuni del Fvg aderenti alle Città del vino e i municipi di Slovenia e Croazia, oltre a 13 Pro Loco regionali. L'importante e serio lavoro di squadra - conclude Singh - è stato premiato, valorizzando così i rispettivi territori che sono ambasciatori delle meraviglie della nostra regione". 

"È stato premiato il lavoro di squadra che ha visto protagoniste la maggior parte delle Città del Vino della nostra Regione con i rispettivi territori unici e meravigliosi". Lo evidenzia in una nota il consigliere regionale Danilo Slokar (Lega), esprimendo "grande soddisfazione per l'ambito riconoscimento ottenuto da Duino Aurisina, quale Città italiana del Vino 2022 dopo aver avuto la meglio su Menfi (Agrigento) e Ziano Piacentino (Piacenza)".

"L'iniziativa ha una vocazione transfrontaliera - sottolinea l'esponente del Carroccio - che coinvolge anche le Città del Vino istriane della Croazia come Buie, Verteneglio, Umago e Grisignana. Un risultato che ha sicuramente tenuto conto del valore in un'ottica di collaborazione europea con il Carso da sempre crocevia di lingue e culture diverse. Ringrazio la comunità slovena che si è da sempre adoperata per preservare un territorio, quello da Duino a Muggia, votato all'agricoltura, al turismo e alla qualità della vita".

Slokar ricorda infine che "sono stati coinvolti oltre 40 Comuni del Friuli Venezia Giulia e delle vicine Slovenia e Croazia, nonché 13 Pro Loco regionali, per un totale di 218 soggetti tra pubblici e privati, ai quali vanno ad aggiungersi tutte le aziende agricole partecipanti. La cerimonia di investitura è prevista il 5 febbraio prossimo".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori