Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 19 febbraio 2021

Il Friuli in edicola, venerdì 19 febbraio 2021

Il Friuli in edicola, venerdì 19 febbraio 2021

Bomba ad orologeria - La fine del blocco dei licenziamenti rischia di causare una catastrofe sociale. Meglio organizzarsi per tempo

Serve subito un argine prima dello tsunami - PIANO D'AZIONE. I segretari di Cgil, Cisl e Uil chiedono la proroga di ammortizzatori sociali e blocco dei licenziamenti. Attesa per la creazione un tavolo di regia regionale, capace di affrontare i cambiamenti e le crisi dei prossimi mesi
I segnali che arrivano dal ricorso agli ammortizzatori sociali sono talmente preoccupanti che non solto sarà necessario prorogare il blocco dei licenziamenti, ma bisogna aprire subito un tavolo di regia regionale per affrontare le crisi e i cambiamenti che cambieranno il panorama del lavoro nei prossimi mesi. Ne sono convinti i segretari di Cigl, Cisl e Uil interpellati sugli scenari possibili a fronte della mancata proroga del blocco dei licenziamenti che scadrà il prossimo 31 marzo.
Leggi il resto nel numero in edicola

Lavoratori stagionali nell’occhio del ciclone - IL SISTEMA REGGE. L’assessore regionale al Lavoro spiega che l’economia del Fvg ha tenuto duro e che a soffrire di più sono i lavori soggetti a ciclicità

Sarà un anno difficile, ma il sistema nella nostra regione regge, mentre a preoccupare sono soprattutto i lavoratori atipici e precari.
Leggi il resto nel numero in edicola

“La pandemia sta già cambiando l’Europa” - MARCO DREOSTO. Europeismo significa dotare il Friuli delle infrastrutture logistiche adeguate per lavorare con il resto del continente. La Lega con il sostegno al governo Draghi interpreta le richieste di cittadini e imprese
Europeismo significa anche dotare il Friuli delle infrastrutture adeguate affinché il suo sistema economico dialoghi efficacemente con il resto del continente. E il Recovery Fund è la vera opportunità da non perdere. Per l’eurodeputato friulano Marco Dreosto, da poco nominato anche segretario regionale del suo partito, la Lega, il sostegno al governo Draghi è la risposta naturale a una base di elettori, lavoratori e imprenditori, che chiedono risposte rapide per uscire dal pantano causato dalla pandemia.
Leggi il resto nel numero in edicola

Il più riciclone - SAN VITO DI FAGAGNA. Il piccolo comune è in cima alla classificia stilata da Legambiente. Tra i capoluoghi vince Pordenone
Raccolta differenziata superiore al 65% e meno di 75 chilogrammi di rifiuto secco residuo per abitante nel 2019. Sono questi i parametri che rendono un Comune ‘Rifiuti Free’ e che gli aggiudicano il premio di Legambiente nell’ambito del concorso regionale Comuni Ricicloni 2020. In tutta la regione sono 56 i comuni premiati.
Leggi il resto nel numero in edicola

Le Pro Loco premiano i sogni dei bambini - CONCORSO EMOZIONI DI NATALE. Vincono questa edizione ‘particolare’ l’istituto per l’infanzia di Rive d’Arcano e la primaria IV Novembre di Pordenone
Il concorso “Emozioni del Natale”, ideato dal Comitato regionale Unpli in collaborazione e con il sostegno di Civibank, Fondazione Friuli e Società Filologica Friulana, ha i suoi vincitori. L’iniziativa è stata ideata eccezionalmente quest’anno e va a sostituire, per il periodo della pandemia, il tradizionale Concorso di presepi nelle scuole dell’infanzia e primarie del Friuli-Venezia Giulia. Una giuria di esperti ha esaminato e valutato gli elaborati segnalati, definendo così i vincitori.
Leggi il resto nel numero in edicola

Appunti per il futuro - DIGITALIZZAZIONE E OLTRE. In tutti i settori le novità tecnologiche stanno cambiando processi produttivi, relazioni sociali e abitudini personali. E come ogni evoluzione storica, questa rivoluzione costante porta disorientamento ma anche grandi opportunità
La tradizione è un’innovazione andata a buon fine. Quelli che per noi sono oggetti del passato – come il telefono a cavo, la radio, il motore a scoppio – all’epoca del loro debutto esprimevano una potenza distruttiva e ricostruttiva non soltanto dei modelli economici e sociali, ma anche culturali. Il passato però è facile da leggere, molto meno il presente.
Leggi il resto nel numero in edicola

La donna che svela l’altro lato dell’isola d’oro - ANDREA NAGELE è l’autrice di una serie di ‘thriller psicologici’ ambientati a Grado, con protagonista femminile: la commissaria Maddalena Degrassi. “Come psicoterapeuta, sono interessata agli abissi umani e alle tensioni che possono portare a un crimine”
Una città solare per definizione che diventa teatro oscuro di atti criminali. E‘ la Grado raccontata da Andrea Nagele, scrittrice austriaca di Klagenfurt che da qualche anno ha deciso di dedicare una parte della sua produzione letterarua a una intera ‘serie‘ gialla ambientata sull’isola. Grado nella nebbia è il terzo romanzo, appena pubblicato nella nostra lingua dall’editore Emons, nella traduzione di Monica Pesetti …
Leggi il resto nel numero in edicola

‘Mataran’ torna e punta alla pancia dei friulani - IL FRICO è il nuovo supplemento satirico ideato dalla banda di creativi, in edicola l’ultimo venerdì del mese con ‘il Friuli’. I coordinatori David Benvenuto e Marco Tonus: “Se la satira è il metro della libertà di un Paese, in Fvg siamo a posto”
Uscirà ogni ultimo venerdì del mese ed è un gradito ritorno per il settimanale ‘il Friuli’, dove il 6 febbraio 2015 esordiva, in allegato, il primo numero di Mataran, foglio satirico realizzato da una redazione quasi esclusivamente under 35. Diventato un periodico ‘a-periodico’ di culto, disponibile gratis e sui social, Mataran è diventato nel tempo un mito. Oltre che un brand capace di produrre gadget unici come le Matarane, un mazzo di carte da briscola reinterpretato da oltre 40 disegnatori del Friuli Venezia Giulia, o il libro-parodia Art regjonâl dute furlane.
Leggi il resto nel numero in edicola

Mittelfest ha già due assi nella manica - A TRENT’ANNI dalla nascita, il festival cividalese va oltre gli appuntamenti tradizionali, pensando alla ‘nuova gioventù’ internazionale con ‘MittelYoung’ e a un territorio unico, plurilinguistico e multiculturale con il nuovo progetto ‘Ikarus’
Esattamente 30 anni fa, in un 1991 incendiato dalle guerre dei Balcani, Cividale si trasformava in un avamposto di incontro tra l’Ovest e l’Est europei grazie al Mittelfest. Rinnovati i vertici e la direzione artistica, si procede a grandi passi verso un’edizione rinnovata, pur nel rispetto della ‘mission’, e allargata ben oltre il tradizionale festival estivo.
Leggi il resto nel numero in edicola

“L’Udinese deve guardare piu’ in alto” - FABRIZIO LARINI, già dirigente dei bianconeri e del prossimo avversario, il Parma, ha fiducia nella squadra e nella sinergia con la ‘consorella’ inglese: “Deve solo trovare maggior continuità”
Fino a pochi anni fa, quello tra Parma e Udinese era solitamente uno scontro d’alta classifica, tra provinciali che cercavano di far sognare, ognuna con i propri mezzi e le proprie caratteristiche. Domenica 21, invece, al ‘Tardini’ si presenteranno due squadre reduci da sconfitte che hanno scombussolato i rispettivi ambienti. Fabrizio Larini, ex dirigente di entrambe le società, ha una visione ben precisa di quanto sta accadendo e di quanto potrebbe succedere, in particolare a Udine.
Leggi il resto nel numero in edicola

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori