Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 21 maggio 2021

Il Friuli in edicola, venerdì 21 maggio 2021

Il Friuli in edicola, venerdì 21 maggio 2021

Gabelle e scartoffie - Come nel Medioevo! Bisogna pagare anche per mettere la marmellata nel vasetto. E se fai ascoltare una canzone battono cassa ben tre diversi enti

Strane gabelle come nel Medioevo - IMPRESE NEL MIRINO. Bisogna pagare una ‘tassa’ anche per usare un fonografo e produrre marmellate. Siamo nel 2021 ma certe brutte abitudini in Italia non passano di moda
I comuni cittadini, probabilmente, non ne conoscono neppure l’esistenza, ma in Italia esistono delle ‘tasse’ degne del Medioevo, quando all’ingresso delle città cinte da mura merlate i gendarmi pretendevano una gabella. Siamo nel 2021 eppure i bar devono versare un contributo alla società dei fonografi, oppure le aziende agricole devono pagare un obolo se vogliono invasare della confettura o dei sottaceti
Leggi il resto nel numero in edicola

La burocrazia affossa i conti dei Comuni - BIGOTTISMO NORMATIVO. Affligge soprattutto i piccoli municipi, costretti a usare oltre un terzo della spesa corrente per far fronte ad adempimenti e procedure spesso inutili

La burocrazia schiaccia non soltanto i cittadini, ma pure, fatto che sembra paradossale la Pubblica amministrazione, in particolare i Comuni. L’Asmel (Associazione per la Sussidiarietà e la Modernizzazione degli Enti Locali) che rappresenta 3.500 comuni, parla di ‘bigottismo normativo’
Leggi il resto nel numero in edicola

Appello in parlamento: ecco presenti e assenti - I NOSTRI POLITICI A ROMA. Chi sono gli stakanovisti e gli assenteisti? Ecco il livello di partecipazione dall’inizio di una legislatura decisamente movimentata, tra malattie, allontanamenti ingiustificati e uscite tattiche dall’aula
È una legislatura decisamente ‘movimentata’, tra ribaltoni di governo e pandemia, ma rimane importante per gli elettori conoscere il livello di partecipazione ai lavori parlamentari dei propri delegati. Nell’analisi fatta da Open Polis emergono così stakanovisti e assenteisti.
Leggi il resto nel numero in edicola

Comunità di Comuni nate dai monti al mare - ENTI LOCALI. Finora sono dieci le aggregazioni create dalla nuova legge e altre due stanno formandosi. Rispetto alle Uti, il clima tra amministrazioni è migliore, ma non mancano problemi, sia ‘geografici’ sia politici
Dieci Comunità, delle quali sei di montagna, due in fase di formazione (Triangolo della sedia e del Collio). La riforma degli enti locali procede, anche se i tempi si sono dilatati a causa della ‘dialettica politica’. L’assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti non nasconde in tal senso di essere molto soddisfatto e conferma che presto arriveranno nuove Comunità volontarie.
Leggi il resto nel numero in edicola

Chiara Ferragni spinge il prosciutto - SAN DANIELE. La celebre influencer è stata coinvolta nella strategia di promozione del Consorzio Dop. Ecco tutti i risultati di una intensa campagna sul web
Nel 2020 la crescita maggiore sui social network tra tutti i maggiori prodotti Dop italiani è stata registrata dal prosciutto di San Daniele con un incremento di oltre 55mila unità posizionandosi così al primo posto in termini di variazione assoluta rispetto a tutti i concorrenti.
Leggi il resto nel numero in edicola

Crisi per 3 coop su 4, ma il sistema ha tenuto - PORDENONE. Per l’indagine di Confcooperative i livelli occupazionali sono salvaguardati. E alcuni settori sono addirittura cresciuti
I dati statistici confermano che il 2020 è stato un anno difficile per il sistema che fa parte di Confcooperative Pordenone, anche se una recente rilevazione racconta di come ci siano settori che durante la pandemia sono cresciuti, per esempio quello della cooperazione di consumo e quella agricola, avendo quindi ora uno sguardo più sereno sul futuro. Di contro c’è la grande difficoltà dei settori delle cooperative sociali, del lavoro-servizi, culturali e turistiche.
Leggi il resto nel numero in edicola

La Serenissima, una porta tra Friuli e Oriente - GEMONA ricorda uno dei suoi figli illustri, il missionario francescano Basilio Brollo, con un’esposizione di capolavori inediti che mettono in scena l’incontro tra culture lontane, avvenuto durante i tre secoli di dominazione veneziana
Il 18 ottobre 1680 cinque francescani partono dal porto di Venezia con direzione Canton, Cina, in risposta alla rinnovata spinta missionaria promossa dalla Sacra Congregatio de Propaganda Fide. Tra loro un uomo che di lì a qualche anno avrebbe cambiato la storia delle relazioni tra questi due mondi: fra Basilio Brollo da Gemona. Vivace e appassionato, padre Brollo fu missionario di grande sensibilità e narratore onesto di una cultura millenaria.
Leggi il resto nel numero in edicola

Tessere per un poeta: omaggio all’italianità - VILLA DE CLARICINI DORNPACHER ospita un altro evento per i 700 anni dalla morte di Dante con i lavori della Scuola Mosaicisti del Friuli, una realtà unica nel Paese
Ancora un evento per i 700 anni dalla morte di Dante organizzato dalla Fondazione de Claricini Dornpacher, che nella villa di Bottenicco di Moimacco, alle porte di Cividale, ha aperto fino al 7 novembre, nello spazio della limonaia ottocentesca, Omaggio all’italianità tra tradizione e contemporaneità, una mostra curata dalla Scuola Mosaicisti del Friuli.
Leggi il resto nel numero in edicola

“Senza palco e pubblico il jazz muore” - ENRICO RAVA è l’ospite speciale dell’edizione che celebra i trent’anni di ‘Udin&Jazz’, sabato 29 al Palamostre col quintetto Special Edition. “Da decenni questa è ormai musica di nicchia, pur facendo grandi numeri, ma la qualità è altissima, anche in Friuli”
Restare un anno, o quasi, senza musica, è stato difficile anche per i ‘giganti’ della musica. Come il trombettista Enrico Rava, il più grande jazzista del nostro Paese, nato (incidentalmente) a Trieste e da sempre legato alla regione, anche nella scelta dei musicisti. Per questo non ci ha pensato due secondi a garantire la sua presenza al Palamostre per celebrare i 30 anni di Udin&Jazz by Euritmica, in una speciale edizione ‘winter’, dove sabato 29 porterà la sua Special Edition, la band nata nel 2019 per il suo 80° compleanno.
Leggi il resto nel numero in edicola

Auguri Pozzo! 80 anni da numero 1! - FESTA GRANDE in casa bianconera per il compleanno di Gianpaolo Pozzo, martedì 25. Un traguardo importante, come i suoi 35 anni all’Udinese, fatti soprattutto di bei ricordi: ecco i 10 migliori
Compleanno importante quello che si festeggia martedì 25 in casa bianconera. Il primo tifoso dell’Udinese, quello che ha garantito le emozioni più belle, i momenti più memorabili, che ha incarnato la passione più grande, raggiunge il traguardo degli 80 anni. Ben 35 di questi, alla guida dell’Udinese, la sua squadra del cuore.
Leggi il resto nel numero in edicola

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori