Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 22 ottobre 2021

Il Friuli in edicola, venerdì 22 ottobre 2021

Il Friuli in edicola, venerdì 22 ottobre 2021

Formato famiglia - Ecco come cambierà il sostegno della Regione a genitori e bambini

Ecco le nuove armi in difesa della famiglia - PIANO DURATURO Non più politiche assistenziali, per l’emergenza, ma misure coerenti per sostenere la realizzazione di progetti di vita. E’ questo l’obiettivo delle disposizioni approvate dalla giunta
AAnche nella nostra regione il problema della denatalità ha toccato vertici mai raggiunti prima. Il Covid 19 ha fatto il suo, ma sono i problemi legati alla scarsa attrattività del territorio, alla mancanza di sicurezza sul lavoro e ai pochi aiuti alla famiglia, a partire dal numero insufficiente di asili nido, ad aggravare la situazione.
Leggi il resto nel numero in edicola

Obiettivo pensione fin dalla culla - PROGETTI DI VITA. Scendono in campo due nuovi provvedimenti che hanno l’obiettivo di aiutare i genitori nella crescita dei bambini e nel loro sostegno economico fino all’università

La famiglia torna al centro della politica regionale. L’assessore Alessia Rosolen ha appena messo a punto, infatti, il disegno di legge con cui viene ridisegnato il sistema integrato delle politiche familiari.
Leggi il resto nel numero in edicola

Friuli col vento in poppa, nonostante i gufi - SERGIO EMIDIO BINI. Per l’assessore regionale alle Attività produttive dopo anni di arretramento, torniamo a essere vagone di testa del Nordest. “Eppure, diversi si piangono addosso. Guardiamo invece al futuro”
Friuli Venezia Giulia al centro. Non è solo un concetto politico per Sergio Emidio Bini, lui uomo di centro fino all’osso, ma è anche il focus della politica economica che sta portando avanti come assessore regionale alle Attività produttive. E lo fa nonostante le gufate di una parte, per fortuna marginale ancorché rumorosa... 
Leggi il resto nel numero in edicola

La casa dell’artista ritorna a splendere - UDINE. Abitazione e bottega di Giovanni da Udine, il palazzo di via Gemona sta subendo un restauro che riporterà alla luce i preziosi affreschi sulla facciata
Pittore, decoratore, restauratore, architetto. Tutto questo è stato Giovanni da Udine, artista dal talento innegabile che ha segnato l’arte cinquecentesca. Nato nel 1487, nel 1514 entrò a bottega dal già celebre Raffaello, con cui lavorò nella Loggia di Psiche alla Farnesina e nelle Logge vaticane. Giovanni Ricamatore, o meglio, Giovanni da Udine “Furlano...
Leggi il resto nel numero in edicola

Niente parole, basta l’esempio - CAMPOFORMIDO. La storia della famiglia Fontanini, i ‘Zuo’, che di padre in figlio (Marcello, poi Paolo e ora Gianluca) tramanda la passione per il dono del sangue
Questa è la storia di Marcello, Paolo e Gianluca Fontanini, famiglia meglio conosciuta in paese con il soprannome dei ‘Zuo’. Succede a Basaldella di Campoformido dove tre generazioni hanno una passione in comune, quasi una ragione di vita: essere donatore di sangue. Purtroppo Marcello, a 89 anni, se ne è andato lo scorso 26 settembre, lasciando la moglie Carmen.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cent’anni dopo, un’altra bandiera senza nome - CENTENARIO DEL MILITE IGNOTO: le celebrazioni nazionali ripartono da Aquileia, dove il 28 ottobre 1921 venne scelta la salma del soldato che a Roma rappresenta tutti i caduti per difendere la Patria
Hanno preso il via il 1° giugno all’Altare della Patria di Roma le Celebrazioni per il centenario del Milite Ignoto, iniziativa cui è legata la nostra regione. Il 28 ottobre 1921, all’interno della Basilica di Aquileia, la friulana (di Gradisca d’Isonzo) Maria Bergamas - simbolo di tutte le madri che avevano perso un figlio nella Grande Guerra, nel suo caso il volontario irredento Antonio - ebbe il compito di scegliere la salma del ‘Milite Ignoto...
Leggi il resto nel numero in edicola

Voce jazz in viaggio con i migranti - NICOLETTA TARICANI, udinese d’adozione nata a Siracusa, pubblica il suo album d’esordio ‘In un mare di voci’, realizzato con un gruppo nutrito di artisti di generi diversi e ispirato da storie vere d’immigrazione
Le nuove generazioni di artiste e artisti non hanno paura di osare, di affrontare temi considerati spinosi, di usare il talento per raccontare un mondo che cambia troppo velocemente per qualcuno e di uscire dalla ‘comfort zone’ per sperimentare nuovi incroci. Tanto più se, come nell’esordio della cantante Nicoletta Taricani, il tema affrontato è esplicitamente quello delle migrazioni.
Leggi il resto nel numero in edicola

📌 All'interno del settimanale #ilfriuli una guida a tutti gli eventi, mostre, cinema in regione. Ecco cosa fare nel fine settimana in #Fvg



Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori