Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 27 maggio 2022

Il Friuli in edicola, venerdì 27 maggio 2022

Pagelle alla scuola - Cosa non ha non ha funzionato nell’anno scolastico che si conclude e su cosa far tesoro per il prossimo

Il Friuli in edicola, venerdì 27 maggio 2022

Promossi e bocciati dopo l’emergenza. PAGELLA ALLA SCUOLA. Dopo due anni di pandemia che hanno messo in ginocchio insegnanti e ragazzi, il 2022 ha segnato la ripartenza, ma col freno a mano tirato.

Arrivati con fatica alla fine dell’anno, finita l’emergenza e tornati a respirare, anche se la mascherina in classe è ancora obbligatoria, i lavoratori della scuola, invece di aspettare con sollievo il suono dell’ultima campanella, si preparano allo sciopero.

Leggi il resto nel numero in edicola

In vacanza con i soldi della Regione. VOUCHER ‘TURESTA’. Torna il bonus vacanze per i friulani che sceglieranno di restare entro i confini regionali. A disposizione 1,2 milioni di euro.

Con le restrizioni legate alla pandemia da Covid-19, molti hanno (ri)scoperto il piacere di concedersi una vacanza immersi nei paesaggi naturalistici del Friuli Venezia Giulia. Ed è proprio sul ‘turismo interno’, che la Regione vuole puntare quest’anno, rilanciando il voucher ‘TuResta’.

Leggi il resto nel numero in edicola

Gli ambulanti lasciano le piazze - MERCATI. La pandemia prima e gli effetti della guerra in Ucraina oggi spingono molti commercianti a gettare la spugna, senza che ci sia chi è disposto a rilevare la bancarella.

Gli effetti della pandemia che hanno colpito molti settori economici non hanno risparmiato nemmeno il commercio ambulante, che negli ultimi due anni ha manifestato problematiche peculiari, anche se connesse a situazioni più generali. Negli ultimi mesi, inoltre, anche le conseguenze del conflitto in Ucraina, con l’aumento del costo delle materie prime e dell’energia, pesano su un tipo di attività che, solo per fare un esempio, vede i propri esercenti viaggiare per centinaia di chilometri per spostarsi nei vari mercati.

Leggi il resto nel numero in edicola

Giochi alla longobarda. ROMANS D’ISONZO. Numerose le novità della più grande rievocazione storica d’Italia che fa ‘rivivere’ una
comunità tra VI e VII secolo.

I longobardi tornano in Friuli e lo fanno al motto di “Guerra, giochi e tribalità”. È questo infatti il tema della nuova edizione, la decima, della rievocazione storica “Romans Langobardorum”, che prenderà vita a Romans d’Isonzo nella stupenda cornice dei laghi Fipsas nelle giornate tra 10 e 12 giugno consentendo al pubblico di immergersi nella vita del VI e VII secolo.

Leggi il resto nel numero in edicola

Il mondo raccontato da un fotoreporter. DANILO DE MARCO protagonista della prima mostra organizzata dal Craf per il 36° ‘Premio Friuli Venezia Giulia Fotografia’: uno studio sociale e antropologico in una terra lontana che dobbiamo conoscere, la Cina.

Fotoreporter giramondo e controcorrente, l’udinese Danilo De Marco è un fotografo ispirato da un pensiero politico sempre rigoroso, che accetta senza commentare, proponendo una ricerca efficace attraverso i suoi scatti realizzati un po’ dappertutto: dall’America latina all’Asia, dall’Africa al Medio Oriente, senza però dimenticare i personaggi importanti del suo/nostro Friuli.

Leggi il resto nel numero in edicola

Sono il Mauro Corona del rap. DORO GJAT ritorna col suo terzo, attesissimo album, ‘Mondonuovo’, nato in un biennio difficile, ma aperto al rinnovamento ed ‘esportabile’: rap sì, ma ‘da adulti’.

Se dovete comprare un solo disco rap, quest’anno, lasciate pure stare i big internazionali e andate senza indugi su Mondonuovo, l’atteso terzo album di Doro Gjat, in uscita su tutte le piattaforme digitali da venerdì 27 e disponibile in copia fisica solo ai concerti in edizione limitata, perché – giura Luca Dorotea, - “la confezione è un pezzo d’arte”.

Leggi il resto nel numero in edicola

Da record anche il finale. IL PAGELLONE - Dopo anni di delusioni, l’Udinese è tornata a convincere e a giocare un bel calcio. L’addio di Cioffi appena chiuso il torneo getta un’ombra.

Il 12° posto in classifica, più di 60 reti segnate – e comunque più di quelle incassate -, due giocatori in doppia cifra, un cannoniere come ai tempi di Di Natale, una marea di giovani valorizzati, almeno un paio di top player da inserire nelle future plusvalenze in chiave mercato.

Leggi il resto nel numero in edicola

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori