Home / Politica / 'Modernizzazione, crescita e sviluppo sostenibile'

'Modernizzazione, crescita e sviluppo sostenibile'

Un anno di Consiglio - Sono queste le linee guida per i prossimi provvedimenti secondo Progetto Fvg

\u0027Modernizzazione, crescita e sviluppo sostenibile\u0027

"Modernizzazione, crescita e sviluppo sostenibile: in questi tre concetti ci sono tutti gli obiettivi che ci siamo posti nel corso dell'anno e anche i contenuti di una norma, pronta per passare all'attenzione dell'Aula, caratterizzata da una strategicità unica per poter risultare alla fine resilienti anche davanti a tutti gli eventi che ci attendono nel futuro più o meno immediato". Lo sottolinea il capogruppo di Progetto Fvg /Ar in Consiglio regionale, Mauro Di Bert, aggiungendo che "nell'arco di quest'anno le cose fatte sono state numerose ma, se proprio devo concentrarmi su alcune di esse, ricordo un modo corretto di affrontare l'emergenza sanitaria e di fornire risposte al mondo dell'economia. Queste sono le priorità attuali, senza dimenticare cultura e associazionismo, nonché gli altri comparti comunque mai trascurati dai provvedimenti emergenziali".

"Un momento importante - aggiunge Di Bert - è stato quando, in marzo, ci apprestavamo a discutere il disegno di legge 80 (il cosiddetto SviluppoImpresa) ma poi, di colpo, ci siamo trovati con un'emergenza sanitaria imprevedibile che ha fatto sospendere la discussione e ha provocato lo stralcio del documento da parte della Giunta per far fronte a un evento eccezionale, mettendo giustamente in prima linea l'emergenza sanitaria".

"Risorse e attenzione assoluta sono state rivolte alla sanità, affiancate da una riflessione sulla normativa in materia economica - ricorda l'esponente di PrFvg/Ar - per aiutare le aziende nell'immediato e cercare di andare loro incontro con provvedimenti condivisi da tutto il Cr per stanziare importanti risorse e dare ristoro ai vari settori colpiti dagli effetti dal lockdown. Quando nel prossimo febbraio, una volta licenziato dalla Giunta, il nuovo SviluppoImpresa tornerà all'attenzione dell'Aula, lo farà dopo aver indirizzato tutti gli elementi della legge preceddente verso una visione complessiva di crescita della regione completamente diversa e verso un modello più moderno, sostenibile, resiliente e competitivo".

"La Regione Fvg è stata tempestiva - commenta ancora Di Bert - e ha testimoniato la sua presenza nei fatti, cercando di sburocratizzare il più possibile e fissando le tre macroaree che permetteranno, quando verrà meno questo stato di emergenza, di offrire una forte accelerazione al mondo dell'economia. Inutile rammaricarsi guardandosi alle spalle: credo si sia cercato di fornire nell'immediato delle risposte concrete e siano state fatte delle scelte corrette".

"Il modo corretto di fare politica - conclude il capogruppo di PrFvg/Ar - è quello di trovarsi, discutere sui potenziali provvedimenti, trovare la formula migliore e, infine, procedere. Non credo facciano bene eventuali prove di muscoli tra Consiglio e Giunta: non è certamente questo il modo giusto di agire a vantaggio della collettività. Se qualcuno dice che il Cr è appiattito sulla Giunta, sbaglia di grosso perché ci sono due ruoli diversi da ricoprire: uno fornisce l'indirizzo e l'altro ha il compito di metterlo in atto. Esiste un'interlocuzione costante con i rappresentanti della Giunta, anche attraverso una condivisione di provvedimenti preventiva e il ruolo fondamentale delle Commissioni. Ora più che mai emerge una necessità di condivisione e unità, come accaduto più volte nell'arco dell'anno con provvedimenti approvati all'unanimità".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori