Home / Salute e benessere / 'Pronti a scendere in piazza per la dignità degli anziani nelle Rsa'

'Pronti a scendere in piazza per la dignità degli anziani nelle Rsa'

Anap Fvg ha scelto Treppo Carnico per la seduta nella quale ha approvato i bilanci 2021 e ha programmato l'attività

\u0027Pronti a scendere in piazza per la dignità degli anziani nelle Rsa\u0027

Anap Fvg ha scelto Treppo Carnico per la seduta nella quale il direttivo, composto da una quarantina di componenti, ha approvato i bilanci 2021 e ha programmato il secondo semestre d’attività per l’anno in corso.

"Abbiamo scelto di arrivare sin qui da tutta la regione per testimoniare concretamente l’apprezzamento della nostra organizzazione e del mondo artigiano per queste piccole comunità che, insieme ai propri amministratori, sono impegnate quotidianamente per sperimentare soluzioni che diano possibilità di vita a loro e ai loro paesi", ha affermato il presidente Pierino Chiandussi, aprendo i lavori nella splendida sala della Galleria d’Arte Moderna Enrico De Cillia. Ad accogliere la delegazione di Anap Fvg, presente anche il presidente regionale di Confartigianato Fvg Graziano Tilatti, il sindaco di Treppo Carnico, Luigi Cortolezzis, e di Rigolato, Fabio D’Andrea.

Ripercorrendo le attività svolte e raccogliendo le istanze dei presenti per gli impegni futuri, "Anap Fvg non esclude di arrivare a scendere in piazza se non ci saranno interventi che diano un chiaro segnale di cambio di passo in ambito sanitario – ha sintetizzato al termine dei lavori Chiandussi -. L’accreditamento delle case di riposo e una stretta sorveglianza sui servizi erogati e sulle condizioni di lavoro degli operatori sono impegni non derogabili. Non possiamo continuare a leggere di maltrattamenti ad anziani e raccogliere testimonianze dirette di un’assistenza non adeguata".

Restano capitoli aperti, inoltre, "il potenziamento della domiciliarità, la medicina sul territorio e il taglio dei tempi d’attesa". Quanto alle prossime Case di comunità, Chiandussi è secco: "Le chiamino come vogliono, basta che ci sia sempre un medico disponibile e diano servizi sul territorio. Non è possibile andare in Pronto soccorso per necessità reali e aspettare sei ore", ha concluso, riprendendo alcune esperienze vissute da artigiani pensionati.

I sindaci Cortolezzis e D’Andrea hanno illustrato alcuni dei progetti attivati anche a favore delle persone anziane, come lo sconto immediato del 15% in tutti gli esercizi dei due paesi, uno sconto che gli esercenti recuperano con le risorse messe a disposizione dai Comuni. "L’iniziativa ha avuto successo, il volume d’affari è aumentato e le persone, soprattutto quelle anziane, hanno ripreso a frequentare le botteghe dei paesi, accrescendo le possibilità di socializzazione", ha certificato il sindaco D’Andrea. Cortelezzis ha ringraziato Anap Fvg per la visita auspicando che gli artigiani "continuino a essere maestri del saper fare, per le giovani generazioni ma anche per chi si impegna nella gestione del bene pubblico".

Tilatti, in conclusione, ha evidenziato l’impegno delle sezioni territoriali di Confartigianato e di quella regionale per "individuare e allestire spazi che possano essere luogo di incontro e di aggregazione, con la creazione anche di laboratori in cui gli artigiani anziani possono trasmettere ai più giovani la passione per i mestieri artigianali e le lavorazioni manuali, affiancate alle nuove tecnologie digitali".

Un esempio, a breve, potrà venire dalla progettualità presentata al Comune di Udine per l’intervento nell’ex Caserma Osoppo. "Una ricognizione per l’individuazione di spazi adeguati si sta operando anche negli altri capoluoghi e a Tolmezzo", ha concluso Tilatti.

Al termine dei lavori la delegazione ha visitato la Galleria d’arte Moderna Enrico De Cillia ed ha gustato gli ottimi prodotti del territorio durante il pranzo all’Albergo Cristofoli.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori