Home / Salute e benessere / Arti marziali Ronchesi. Dalle strade dell’Indonesia alla Russia

Arti marziali Ronchesi. Dalle strade dell’Indonesia alla Russia

Il successo di Denis Brecevaz nell'arte del Pencak Silat lo ha portato in tutto il mondo

Arti marziali Ronchesi. Dalle strade dell’Indonesia alla Russia

La società sportiva ‘Corpo libero’ di Ronchi dei Legionari ha raggiunto un ulteriore significativo traguardo nel campo delle Arti marziali. Dopo essersi consolidata come centro europeo e mondiale ospitando periodicamente, grazie all’impegno dei propri insegnanti, rinomati Maestri provenienti da vari Paesi come la Cina e gli Stati Uniti, adesso ha iniziato ad ‘esportare’ i suoi di Maestri.

Il riferimento va a Denis Brecevaz, responsabile tecnico nazionale CSEN del settore Pencak Silat, l’arte marziale indonesiana, che ha alle spalle quarant’anni di pratica marziale. Brecevaz si è reso protagonista di numerosi eventi importanti in Spagna, Francia e soprattutto in Indonesia dove, nelle vesti di pioniere, ha vissuto una serie di esperienze fuori dalla norma che lo hanno fatto conoscere e apprezzare a livello internazionale ponendolo fra le eccellenze della disciplina.

Discepolo del leggendario Guru indonesiano O’ong Maryono si è specializzato studiando direttamente nei luoghi di origine della disciplina come l’Indonesia e Singapore, e nel 2012 si è diplomato, primo e finora unico italiano, a Jakarta presso il Centro Nazionale del Pencak Silat del Governo indonesiano.

Fra le varie esperienze avute in Indonesia, si è trovato ad esibirsi e confrontarsi sia privatamente che pubblicamente nei grandi festival indonesiani con migliaia, fra praticanti e Maestri indigeni, provenienti da tutto l’Arcipelago indonesiano. Pochi europei hanno avuto le competenze e il coraggio di farlo, non a caso ha avuto il pubblico riconoscimento da parte dei media Indonesiani: ne hanno parlato in un servizio del telegiornale e su articoli di quotidiani, ha avuto l’onore di vedere una sua foto in formato poster affissa per mesi nelle strade di Yogyakarta (Giava) in mezzo a decine di altre dedicate a famosi maestri indonesiani.

Il background marziale del Brecevaz spiega il motivo per cui nel 2016 è stato invitato in Russia dai Maestri Aidar Saifutdinov e Misha Ryazanov per una serie di workshop dimostrativi sul Pencak Silat tradizionale presso la scuola di arti marziali filippine ‘Contrados’ a Kazan capitale del Tatarstan

 “Il loro Guru filippino sosteneva l’utilità del Silat per migliorare le capacità marziali in generale”,  sottolinea Brecevaz, “all’inizio erano freddi e scettici, d’altra parte ero il quarto maestro che provavano in seguito al consiglio del loro Guru, ma dopo aver provato l’eccezionale efficacia nel combattimento sia da eretti che da terra, esaltata dall’eleganza dei movimenti insita nel nostro stile di Silat si sono convinti e mi hanno chiesto di diventare il loro insegnante”

Nel dicembre 2017 Brecevaz, accompagnato da due suoi istruttori, Sergio Postogna di Trieste e Massimiliano Voch di Staranzano, sono ritornati a Kazan per dare vita al primo corso di formazione istruttori in Pencak Silat Nusantara sul territorio russo, che proseguirà nella primavera del 2019 e negli anni successivi. “Non appena possibile porterò i miei allievi russi in Italia e viceversa”, ci confida Brecevaz, “conoscere Paesi e culture diverse, praticare insieme e farsi nuovi amici sono cose belle che ti migliorano come persona e il Silat a questo serve”.

Ma i programmi futuri di Mas Denis non finiscono qui: “In questo periodo stiamo organizzando il primo corso di formazione della disciplina dedicato al sud Italia. Inizierà in gennaio 2019 e si svolgerà a Napoli. Nel 2020 oltre che in Russia tornerò in Indonesia dalla nostra famiglia marziale di Muntilan (Giava centrale) per aggiornarmi, trovare i vecchi amici e dare modo ai miei allievi più meritevoli di approfondire la loro cultura e conoscenza tecnica direttamente nella terra madre della disciplina”.

I corsi di Pencak Silat a mani nude e armate tenuto da Mas Denis si svolge ogni martedì e giovedì dalle 20.30 alle 22.00 nella palestra ‘Corpo libero’ di Ronchi dei Legionari o telefonando allo 0481.777737.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori