Home / Salute e benessere / Fogliano, San Pier e Turriaco uniti nella prevenzione del tumore al seno

Fogliano, San Pier e Turriaco uniti nella prevenzione del tumore al seno

Organizzata una serata congiunta il 24 ottobre con esperti del settore

Fogliano, San Pier e Turriaco uniti nella prevenzione del tumore al seno

In occasione della 26esima campagna Nastro Rosa promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, per promuovere la prevenzione del tumore al seno, le amministrazioni comunali di San Pier d’Isonzo, Fogliano Redipuglia e Turriaco hanno deciso di organizzare un evento congiunto il 24 ottobre alle ore 18.30 presso la Sala Parrocchiale di fronte la Chiesa di San Pier.

La conferenza dal titolo ‘Obiettivo prevenzione’, realizzata con l’unità senologica dell’Ospedale di Gorizia vedrà gli interventi della dottoressa Locatelli, del dottor Stacul, della dottoressa Perazzi, del dottor Rossi e della dottoressa Maurencig con competenze diverse dal patologo al fisiatra all’oncologo per un approfondimento a 360 gradi sul tema.

L’assessore alle politiche sociali Marta Lollis ringrazia il sindaco Riccardo Zandomeni per la grande sensibilità che dimostra sempre verso le tematiche sociali, come le amministrazioni aderenti con cui si è instaurato già da tempo un ottimo rapporto collaborativo. “La sinergia e la visione di intenti sono un punto cardine di realtà comunali piccole come le nostre ma con problemi e competenze sempre più grandi da affrontare quotidianamente. La salute ed il benessere dei nostri concittadini resta un punto cardine imprescindibile”, sottolinea l’assessore, “ed in questo senso stiamo lavorando con altre attività progettuali che partiranno ad inizio anno coinvolgendo i cittadini in progetti intercomunali”.

Al termine della conferenza a cui tutta la cittadinanza è invitata, ci sarà un momento conviviale offerto dai locali Donatori di Sangue FIDAS Isontina. La campagna, già da qualche anno, ha un suo logo di riferimento che è ‘LILT For Women Campagna Nastro Rosa 2018’, elemento distintivo rispetto alle tante altre iniziative su tali tematiche. Il nastrino rosa, infatti, non è solo un simbolo da indossare, ma una testimonianza dell'importanza del valore della prevenzione. Grazie alla consolidata partnership con l'ANCI, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, si rinnova la possibilità di illuminare di rosa i monumenti in ogni Comune del territorio Isontino.

La LILT organizza poi in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Bassa Friulana Isontina, AAS 2, e l’equipe senologica dell’ospedale di Gorizia, visite senologiche gratuite che le donne potranno ancora effettuare nell’ospedale di Monfalcone venerdì e nei distretti sanitari di Grado venerdì 26 e di Cormons lunedì 22, sempre dalle 11 alle 14.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori