Home / Salute e benessere / Nuovo portale Fvg sull'invecchiamento attivo

Nuovo portale Fvg sull'invecchiamento attivo

Salute e qualità della vita gli obiettivi perseguiti. Già iscritti 63 Enti

Nuovo portale Fvg sull\u0027invecchiamento attivo

"La Regione ha varato e sostiene uno sforzo importante per contrastare la solitudine e garantire percorsi di salute e di qualità di vita nella fase dell'invecchiamento in una strategia che vede il raccordo forte con i Comuni e il terzo settore". È la linea indicata dal vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi in occasione dell'incontro di presentazione del nuovo portale regionale dell'invecchiamento attivo, illustrato all'Auditorium della Regione nella sede di Udine. Il portale, che si contraddistingue per chiarezza e semplicità di funzioni, registra già l'iscrizione di 63 enti.

"Vedo con soddisfazione la passione e l'entusiasmo - ha rilevato Riccardi - nel continuare a lavorare su progetti che si muovono all'insegna dell'intersettorialità e coltivano il dialogo tra le generazioni in un contesto demografico, quello del Friuli Venezia Giulia, che ha visto raggiungere il 26,7 per cento delle persone con più di 65 anni di età e mostra un indice di vecchiaia pari al 231,2 per cento, rispetto al 187,9 per cento nazionale, indici destinati ad aumentare nei prossimi anni. Ci sono risorse e sensibilità - ha assicurato Riccardi - per dare soluzioni a problemi che garantiscono risposte di salute investendo nell'area della formazione e del lavoro e dell'ambiente, cultura e socialità. Dobbiamo e vogliamo evitare in un grande sforzo comune e condiviso che qualcuno rimanga solo o isolato e promuoviamo insieme a tutti i soggetti istituzionali e non, occasioni concrete per favorire una vita migliore nella terza età, lavorando al tempo stesso su strategie di prevenzione".

Nel corso dell'incontro sono stati ripercorsi gli obiettivi generali della legge sull'invecchiamento attivo e i suoi collegamenti con il Piano regionale della prevenzione da poco licenziato dall'Esecutivo regionale, le reti d'intervento e gli esempi di buone pratiche già avviate per raggiungere lo scopo di ritardare il più possibile la fase di non autosufficienza. Combattere l'isolamento e la sedentarietà sono obiettivi perseguiti anche attraverso lo strumento del portale che nella sezione 'Vita attiva' fornisce informazioni, per esempio, sui gruppi di cammino già presenti sul territorio del Friuli Venezia Giulia e 59 proposte di passeggiate adatte a tutta la popolazione messe a punto con la collaborazione di 70 Comuni.

Il Friuli Venezia Giulia, Regione apripista per le normative sull'invecchiamento attivo e il contrasto alla solitudine, si è da poco ricandidato a confermare il suo ruolo di centro di riferimento ("Reference site") sulle strategie innovative e trasversali che viene attribuito nell'arco di ogni triennio dalla Commissione europea.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori