Home / Salute e benessere / Vaccini, al via i richiami per la fascia 12-17 anni

Vaccini, al via i richiami per la fascia 12-17 anni

Dalle 14 di mercoledì 29 dicembre aprono le agende per tutti i 15-17enni e per i 12-15enni fragili

Vaccini, al via i richiami per la fascia 12-17 anni

Dalle 14 di mercoledì 29 dicembre sarà possibile prenotare la dose di richiamo (booster) di vaccino anti Covid per i giovani dai 12 ai 17 anni, con la precisazione che, relativamente alla fascia 12-15, la somministrazione è riservata esclusivamente ai soggetti fragili le cui patologie rientrano nello specifico elenco del Ministero.

Lo ha comunicato oggi il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi, aggiungendo che il vaccino previsto per questa categoria è il Comirnaty (BioNTech/Pfizer) e che il richiamo può essere effettuato a distanza di cinque mesi dal ciclo primario.

Nel frattempo, proseguono anche le prenotazioni per i richiami della fascia Over 18. "Nella giornata di ieri - fa sapere Riccardi - hanno prenotato la terza dose altre 22 mila persone".

 

In merito all'elenco di patologie concomitanti/preesistenti per cui è raccomandata la dose booster anche ai ragazzi e alle ragazze dai 12 ai 15 anni, la lista è la seguente:

malattie respiratorie (fibrosi polmonare idiopatica e malattie respiratorie che necessitino di ossigenoterapia);

malattie cardiocircolatorie (scompenso cardiaco in classe avanzata e pazienti post shock cardiogeno);

malattie neurologiche (sclerosi laterale amiotrofica e altre malattie del motoneurone, sclerosi multipla, distrofia muscolare, paralisi cerebrali infantili, miastenia gravis e patologie neurologiche disimmuni);

diabete/altre endocrinopatie severe (soggetti con diabete di tipo 1, soggetti con diabete di tipo 2 che necessitano di almeno 2 farmaci per il diabete o che hanno sviluppato complicanze, Morbo di Addison, panipopituitarismo);

fibrosi cistica;

malattia epatica (cirrosi epatica);

malattie cerebrovascolari (pazienti con pregresso evento ischemico-emorragico cerebrale che abbia compromesso l'autonomia neurologica e cognitiva e persone che hanno subito uno "stroke" nel 2020 - 2021 o prima del 2020 con un ranking maggiore o uguale a 3);

emoglobinopatie (talassemia major,anemia a cellule falciformi e altre anemie gravi);

sindrome di Down;

grave obesità (persone con BMI maggiore di 35);

disabilità fisica, sensoriale, intellettiva e psichica (persone disabili gravi ai sensi della legge 104/1992).

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori