Home / Spettacoli / Aspettando i grandi live dell’estate 2022 (o ‘23?)

Aspettando i grandi live dell’estate 2022 (o ‘23?)

Star italiane e internazionali hanno già fissato le date per alcuni dei tour più attesi del prossimo anno, e le location friulane sono di nuovo al centro. Nonostante le incognite, tanti ‘big’ anche a teatro

Aspettando i grandi live dell’estate 2022 (o ‘23?)

Non siamo in grado di fare previsioni, perché tra il momento in cui scriviamo queste righe e quello in cui verranno lette, tutto potrebbe cambiare, con nuove restrizioni che rischierebbero di mettere a repentaglio tutto quanto è stato fatto negli ultimi mesi – con fatica – nel mondo dello spettacolo. La cosa certa, allo stato attuale, è che in estate torneranno i grandi eventi live, magari dopo la 6a dose, la variante sigma o chissà che. E solo questo sarà il segnale della normalità che pian piano si riaffaccia nelle nostre vite, dato che le tante date organizzate in questo secondo anno pandemico non possono competere con i grandi numeri dei live da decine di migliaia di persone.

PRUDENTE - Uno degli ultimi annunci, peraltro già noto, riguarda l’ennesimo cambiamento del tour di Tiziano Ferro, che dopo aver spostato le date 2020 al 2021, fu costretto a cancellare la data zero a Lignano lo scorso 6 giugno per l’incertezza del momento. Il tour ripartirà proprio dalla località balneare, ma il 7 giugno 2023, con un’assenza dai palchi che, alla fine, sarà di ben 4 anni: un’eternità!


LA BAND DELL’ANNO - Per una brutta notizia, una splendida per i fan e forse per tutti: la ‘data zero’ del tour estivo dei Måneskin, trionfatori a Sanremo e all’Eurovision e pure nei live americani, la band dell’anno con 4 miliardi di streaming, è stata fissata per il 23 giugno allo Stadio Teghil di Lignano Sabbiadoro. Dopo le date primaverili in Europa del Loud Kids on tour e 13 nei palazzetti – tutto sold out da settimane – la band ripartirà proprio dal Friuli per chiudere al Circo Massimo!

LA FESTA DI JOVA - Dopo il successo straordinario dei grandi appuntamenti friulani del 2019 con 90 mila persone, anche Jovanotti ha deciso di ritornare a Lignano Sabbiadoro per altre due date del Jova Beach Party, la ‘nuova Woodstock’ che sulla Spiaggia Bell’Italia il 2 e 3 luglio 2022 vedrà un format ogni volta diverso, così come gli ospiti.

E TRE! - Non in spiaggia, ma al ‘Teghil’ il 9 giugno anche la terza ‘data zero’ di grandi tour italiani: Cremonini Stadi 2022. Dopo aver scelto Lignano per le prove generali già nel 2018 e dopo i forfeit causati dall’emergenza, Cesare Cremonini ha riprogrammato una nuova tournée e un album per offrire “qualcosa in più rispetto a prima, segnali capaci di aiutare la gente a raccogliere i pezzi smarriti”.

I RECUPERI - L’estate 2021 ha visto molti organizzatori fissare in netto anticipo – come è giusto fare - date di artisti internazionali, per poi essere costretti a cancellare tutto, quando i mesi estivi hanno visto diverse nazioni, non solo europee, in piena emergenza, suggerendo lo stop. Tra le date saltate, quella della star americana Ben Harper in programma lo scorso 15 luglio a Palmanova e spostata al 2 agosto 2022, non più in versione solista, ma con la sua band Innocent Criminals. A Palmanova il 9 luglio sono attesi anche i Gogol Bordello, stelle del gipsy punk mondiale, a Pordenone il 17 settembre dovrebbe finalmente arrivare Paul Weller, mentre Bibione ha rimodulato tra giugno e luglio 2022 le date cancellate sei mesi fa: Ultimo, Salmo, Max Pezzali. Il 2 settembre, poi, a Udine arriverà anche il grande pop internazionale del britannico James Morrison.

GLI ‘ASSAGGI’ - Fin qui siamo ai sogni, nel senso che i mesi di attesa sono tanti, anche se fino a due anni fa era naturale fissare i grandi eventi anche con 12 mesi di anticipo! In ogni caso, l’inverno-primavera 2022 promette una piccola collezione di stelle nazionali e di musical nei teatri della regione. Giovanni Allevi sarà al ‘Giovanni da Udine’ il 1° febbraio, Alice a Monfalcone l’11 marzo, Ermal Meta a Udine e Trieste il 12 e 14 dello stesso mese e il 28 nel capoluogo regionale arriverà Gianna Nannini. In aprile il Dodici note solo di Claudio Baglioni, per accontentare tutti, ha tre date in regione: il 5 a Udine, il 6 a Trieste e il 23 a Pordenone. Incrociando sempre le dita se non sulla fine di questo incubo, perlomeno su qualche pausa un po’ più lunga.

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori