Home / Spettacoli / Dal Friuli al Galles, la musica annulla le distanze

Dal Friuli al Galles, la musica annulla le distanze

Massimo Silverio e il trio Adwaith hanno realizzato un singolo bilingue ‘a distanza’

Dal Friuli al Galles, la musica annulla le distanze

La pandemia non impedisce la collaborazione fra artisti e festival già distanti geograficamente. Un ottimo esempio è l’impronunciabile Yn y Swn (Nijo), brano composto dal cantautore friulano Massimo Silverio con le Adwaith, gruppo gallese indie rock tra i più in vista dell’intero Regno Unito, ma noto anche in Friuli, dove ha partecipato per due volte a Suns Europe, il festival delle arti in lingua minorizzata, organizzato dalla cooperativa Informazione Friulana (Radio Onde Furlane). La partnership tra il festival udinese e quello gallese Eisteddfod ha visto la collaborazione a distanza tra Silverio - che ha registrato chitarre, voce e violoncelli in regione - e il trio femminile gallese, che ha lavorato a Cardiff, negli studi del produttore Steffan Pringle.


Il singolo, disponibile su tutte le piattaforme digitali e accompagnato da un video firmato dal regista Jonny Reed, è stato presentato in anteprima su BBC Radio Cymru.

“Il brano - spiega Leo Virgili, direttore artistico di Suns Europe - è la perfetta fusione degli stili dei due gruppi. Una struggente ballata carnica malinconica, con sperimentalismo noir, impreziosita da una produzione rock moderna, che sfocia a tratti nell’elettronica per un singolo dal suono internazionale. Realizzata in due versioni -solo in gallese e bilingue -, la partnership mostra come la collaborazione tra Paesi e culture diverse (ma affini) possa essere realizzata con successo e rappresenti una solida base per sviluppare altri progetti anche in futuro.

“Anche se questi tempi difficili ci portano a riconoscere il vero valore delle cose che scivolano via nel silenzio - spiega Silverio, pronto a far uscire anche O, il suo secondo Ep solista - , collocherei le mie parole in una sorta di non-tempo e non-luogo dove troviamo quella speranza di mantenere vivo qualcosa, contro la forza dell’oblio”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori