Home / Spettacoli / Si riaccendono le luci del Teatro Bobbio

Si riaccendono le luci del Teatro Bobbio

Si riaccendono le luci del Teatro Bobbio

Lunedì 22 febbraio, azione simbolica per testimoniare che il settore esiste, resiste e vuole poter continuare a svolgere il suo importante ruolo sociale

Il Teatro La Contrada di Trieste partecipa all’appello nazionale Facciamo luce sul teatro lanciato da Unita (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo, associazione che conta 1.100 lavoratori dello spettacolo): la sera di lunedì 22 febbraio, dalle 19.30 alle 21.30, le luci del Teatro Bobbio resteranno accese, per testimoniare che il settore esiste, resiste e vuole poter continuare a svolgere il suo importante ruolo sociale di luogo di cultura e aggregazione. La sala sarà aperta per i cittadini che vorranno, distanziati e contingentati, scrivere un pensiero o una piccola riflessione su quali conseguenze ha e potrà avere la chiusura dei teatri e dei luoghi di cultura.

La Contrada invita dunque artisti e cittadini a venire al Teatro Orazio Bobbio lunedì, come atto simbolico, per rimarcare la centralità del ruolo della cultura e chiedere la possibilità per i luoghi di spettacolo di poter riprogrammare le proprie attività. Un gesto per ribadire, come già detto più volte in questi mesi, che si renda pubblico un piano che porti prima possibile alla riapertura, tenendo conto della situazione e ribadendo la disponibilità ad adottare tutte le misure necessarie per il contenimento della pandemia.

La Contrada così, a lavori di ristrutturazione appena ultimati, accende le sue nuove luci per accogliere tutti coloro a cui mancano Teatro e Cinema, luoghi centrali per la nostra comunità.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori