Home / Tendenze / Big John venduto all'asta per sei milioni e 600mila euro

Big John venduto all'asta per sei milioni e 600mila euro

Il triceratopo da Guinness, assemblato dalla Zoic di Trieste, ha conquistato il pubblico di Parigi

Big John venduto all\u0027asta per sei milioni e 600mila euro

Il triceratopo Big John, assemblato dalla Zoic di Trieste, ha conquistato il pubblico di Parigi ed è stato venduto all'asta alla cifra da capogiro di 6 milioni e 600mila euro. Pensare che la stima per questo raro fossile era stata valutata tra 1,2 e 1,5 milioni di euro!

Entrato anche nel Guinness World Records come il più grande scheletro di triceratopo a oggi conosciuto, questo dinosauro straordinario ha oltre 66 milioni di anni ed è stato scavato in un ranch del Sud Dakota per arrivare all’inizio del 2021 a Trieste, nei laboratori della ditta Zoic. Qui i paleontologi triestini, capitanati da Flavio Bacchia, lo hanno ricostruito.

Lo scheletro fossilizzato e montato di Big John è lungo 7,15 metri dal muso alla punta della coda, con i fianchi che si alzano di 2,7 metri da terra. Il cranio dell'animale è largo 2 metri e lungo 2,62 metri. Uno studio comparativo condotto dall'Università di Bologna attesta le dimensioni eccezionali di questo cranio, dal 5 al 10% più grande dei più di 40 crani di triceratopo descritti finora dalla comunità scientifica. Poiché la scoperta di uno scheletro completo è estremamente rara, la dimensione del cranio è un riferimento per gli scienziati per valutare la dimensione complessiva di uno scheletro di ceratopside - la famiglia di dinosauri a cui Triceratops appartiene. Big John è quindi il più grande Triceratops horridus registrato scientificamente fino ad oggi.
Il cranio di Big John è composto per il 75% da ossa originali, con il 60% dello scheletro completo. Una lacerazione sul suo colletto è probabilmente il risultato di un colpo di corno di un altro animale, ricevuto durante una lotta per difendere il territorio o un corteggiamento. Le lunghe corna caratteristiche della specie - due lunghe corna frontali e una più piccola nasale - lo rendono uno dei dinosauri più straordinari. Le corna sopra gli occhi di Big John sono lunghe 1,1 m e larghe oltre 30 cm alla base, ciascuna in grado di sopportare una pressione di 16 tonnellate.
Nel maggio 2014, lo scheletro di Big John è stato scoperto dal geologo Walter Stein, con lo scavo completato nell'agosto 2015. Circa un anno fa, le ossa, ancora avvolte nella roccia, sono arrivate a Trieste, nel laboratorio Zoic. Specializzato nel restauro di esemplari preistorici fin dalla sua creazione quarant'anni fa da parte di Flavio Bacchia, questo laboratorio di riferimento ha già dato nuova vita a due dei più importanti Triceratopi scoperti e ora esposti in musei internazionali: Cliff, al Boston Museum of Science, e il suo "cugino" al Gwacheon National Science Museum in Corea del Sud.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori