Home / Tendenze / Gorizia, sempre più verde e ricca di eventi culturali

Gorizia, sempre più verde e ricca di eventi culturali

Nuovi parchi attrezzati, valorizzazione dell’antico maniero, un nuovo palazzetto per ospitare eventi musicali e sportivi, spazi coperti. Così il capoluogo cambierà volto

Gorizia, sempre più verde e ricca di eventi culturali

Quella che un tempo era chiamata la “Nizza dell'Impero” cambierà volto: sarà sempre più verde e a misura d’uomo, dove gli eventi culturali avranno a disposizione luoghi attrezzati capaci di attrarre nuovi visitatori, anche in vista degli eventi organizzati nel 2025, quando Gorizia e Nova Gorica saranno la Capitale europea della cultura.

CENTRAL PARK GORIZIANO - Gorizia è già per sé un a città molto verde con una superficie di 130 metri quadrati di verde per ogni cittadino distribuiti in circa 200 spazi. Manca però uno spazio organizzato, un vero e proprio luogo nel quale ritrovarsi ed ecco perché è stato avviato il progetto dedicato al Parco della Valletta del Corno, dove trascorrere attimi di relax, uno spazio ampio 120 mila metri quadrati, servito da sette accessi e attraversato dal corso d’acqua che in passato era stato tombato. “Un vero e proprio spazio attrezzato a disposizione dei cittadini lungo circa un chilometro - sottolinea il sindaco Rodolfo Ziberna -. Il Parco permetterà anche di impreziosire le aree circostanti, a partire dalle bellissime ville austriache”. I lavori sono già in corso da tempo, complicati dalla necessità di mettere in sicurezza le acque del torrente Corno con un apposito progetto di regimazione idraulica avviato anche in Slovenia, ma il nuovo Parco si prevede sia pronto entro la prossima estate. Sarà anche rimesso a nuovo il percorso ciclopedonale, dal Parco del castello fino alla Castagnevizza che si trova a Nova Gorica ,grazie alla collaborazione tra le due municipalità.


SALITA AL CASTELLO - Proprio il castello è oggetto di molti progetti: il suo parco sarà più fruibile perché la salita, con l’impianto a rotaia e in ascensore, permetterà di raggiungere rapidamente il complesso che sovrasta la città, allargando di fatto il centro storico dal punto di vista della fruizione. “Nonostante una serie di intoppi - conferma il primo cittadino - ora finalmente è tutto a posto per installare i binari e la cabina di risalita, mentre i due ascensori sono già pronti per raggiungere il borgo castello e il mastio, a dieci metri dalla biglietteria. Si conta di rendere operativo l’impianto entro la prossima primavera. Sempre nel castello, tra pochi mesi, sarà avviato un importante progetto multimediale e sarà ripristinato lo spazio un tempo adibito a teatro tenda, mentre sarà affidato in gestione il Bastione fiorito nel quale offrire un servizio di ristorazione, creando un luogo di grande fascino. C’è poi l’ex mercato all’ingrosso di via Boccaccio, ora adibito a parcheggio. Grazie a un finanziamento della regione da 7,5 milioni il municipio realizzerà una copertura rigida sotto la quale ci sarà il parcheggio interrato su due piani. Sarà così disponibile uno spazio multifunzionale coperto, dove ospitare eventi di vario genere, dalle piccole fiere alle manifestazioni culturali e sportive nel corso di tutto l’anno. Il parcheggio interrato servirà oltre alla struttura sovrastante anche il vicino Parco del Corno.

NUOVO PALABIGOT - Previsto anche il rifacimento del palazzetto dello sport, il PalaBigot: “Vorremmo completarela struttura - conferma Ziberna - entro il 2024. Finanziato con 4,5 milioni di fondi propri e il resto con project financing, puntiamo a realizzare una nuova struttura per ospitare grandi eventi musicali con 7.500 posti oltre ad venti sportivi con 5.500 posti. Avremo così una nuova struttura indoor, in grado di abbattere i costi di gestione fino all’80%”.

ISONZO BEACH - Infine Isonzo beach: si conta di realizzare, sulla porzione di terreno prospicente l’Isonzo compresa nel parco Piuma, uno spazio attrezzato dove trascorrere nei mesi caldi ore di relax con tanto di sdraio e servizio di ristorazione. Anche questo progetto sarà realizzato entro il 2022.

Articoli correlati

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori