Home / Tendenze / Il Civiform di Cividale premia i suoi allievi eccellenti

Il Civiform di Cividale premia i suoi allievi eccellenti

Cerimonia pubblica al Teatro Ristori. Il riconoscimento nasce dal progetto “Scuola in Regola” con cui il Centro di Formazione valorizza impegno e talento

Il Civiform di Cividale premia i suoi allievi eccellenti

Il Centro di formazione Civiform ha consegnato i premi agli allievi della sede di Cividale che nell’anno 2021/22 si sono contraddistinti per stile relazionale e comportamento, ottenendo ottimi risultati nel progetto educativo “Scuola in Regola”. Per farlo, ha scelto la cornice del Teatro Ristori di Cividale: qui gli allievi sono stati i protagonisti dello spettacolo “Essere o Non essere. Saper diventare”, curato dal team di animazione scolastica “ANIMACIviform”.

Hanno ricevuto un viaggio premio a Verona con visita della città e uno spettacolo nella prestigiosa cornice dell’Arena di Verona, Amy Beorchia per il settore Panetteria pasticceria, Anna Delibaltova (Camerieri di Sala e Bar), Massimiliano Galante (Cucina), Jennifer Anastacia Toniutti (Grafica), Andriy Xander Calcaterra (settore Elettrico) e Bianca Narcisa Nonu (Benessere).

L’evento ha visto lo spettacolo teatrale “Essere o non Essere”, adattamento di Manuela Battistutta su testo “Il Principe Amleto” di Pierpaolo Rosati, liberamente tratto da “The tragical history of Hamlet Prince of Denmark” di Shakespeare, con cui Civiform ha esordito pochi giorni fa sul palco del Palio teatrale studentesco.

In scena gli allievi de Animaciviform, il gruppo di animazione del centro di formazione professionale composto da ragazze e ragazzi delle quattro annualità. Per la prima volta con una vera opera teatrale, Civiform ha unito lavoro attoriale con performance di canto e ballo che riflettono la contemporaneità dei temi shakespeariani. Per realizzarlo, i ragazzi hanno avuto coach d’eccezione, tra cui Francesco Imbriaco (musicista e compositore), Daniela Zorzini (attrice e regista), Etienne Jean Marie e Nicholas De Ronch (Coreografia e ballo).

Spazio poi a testimonianze di ex allievi prestigiosi: sul palco Jonathan Milan e Alejandro Berlingerio, ex allievi di Grafica e Cucina e oggi veri simboli di talento. Milan, classe 2000, è campione olimpico, europeo e mondiale, vera rivelazione del ciclismo che, a soli 22 anni ha collezionato un palmarès da brividi. “Determinazione, impegno e costanza: queste sono le parole chiave per realizzare i propri sogni” ha detto Milan a una platea ammaliata. Dopo di lui, Alejandro Berlingerio, allievo di Cucina oggi aiuto cuoco e responsabile colazioni all’Harry’s Piccolo con gli chef Matteo Metullio e Davide De Pra. Dopo Civiform, la Scuola Internazionale Alma e poi una collezione di esperienze con chef stellati, tra cui Cracco a Milano. Davvero coinvolgente la sua testimonianza, accolta dai compagni di scuola, poco più giovani, con un’ovazione. Hanno entusiasmato il pubblico anche i video messaggi di Omar Cruder, che dal laboratorio di Impianti elettrici del Civiform oggi studia legge a Trento ed è nel tempo libero coordinatore delle attività giovanili della Croce rossa Udine, oltre che un’ex eccellenza Civiform; di Laura Masutti (in tasca una qualifica di pasticceria al Civiform e oggi giovanissima capo partita in un hotel stellato San Vigilio di Marebbe) e di Maurizio Armano, dalla qualifica di Sala e Bar oggi è oggi assistant manager di Brooks’s, prestigioso Private Members’ Club londinese, tra i più antichi ed esclusivi del mondo.

“Storie come queste, che non sono certo un’eccezione” sottolinea Manuela Battistutta, coordinatrice del progetto Scuola in Regola e organizzatrice dell’evento “rendono l’idea di quanto la formazione, abbinata al talento e al grande impegno, sia una leva insostituibile per farsi strada con successo nel mondo del lavoro”.

A premiare i ragazzi, la direttrice Civiform Chiara Franceschini, che li ha personalmente ringraziati per l’impegno: “Oltre al punteggio massimo certificato dalla Patente a Punti, i nostri allievi hanno dimostrato grande volontà ed entusiasmo, nonostante le grandi difficoltà e le restrizioni per la pandemia. Vogliamo premiare pubblicamente il loro atteggiamento propositivo verso la vita, incentivandoli a restare come ora, sempre pronti a cogliere ogni opportunità di formazione e crescita” ha detto. Con lei l’avvocato Alessandra Pergolesi, presidente del Teatro Club di Udine, oltre a Milan e Berlingerio. A presentare, Sara Passarino ed Enrico Avoledo, allievi di Pasticceria che hanno saputo coinvolgere pubblico e ospiti.

“Una scuola in regola: studenti con la patente!” è un progetto educativo che punta a riconoscere abilità e motivazione in ambito formativo e personale. Il progetto mira ad accrescere le competenze relazionali dei ragazzi con un modello premiante volto a creare persone – e futuri professionisti – consapevoli e responsabili.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori