Home / Tendenze / Raccolta fondi per la Caritas San Lorenzo

Raccolta fondi per la Caritas San Lorenzo

Fino alla fine di febbraio, si potrà visitare la mostra 'Dipingi il Natale' al Circolo Acli di Ronchi lasciando un contributo volontario

Raccolta fondi per la Caritas San Lorenzo

Mancano ancora pochi giorni per aderire a un importante progetto legato alla solidarietà. Prosegue fino alla fine di febbraio, a Ronchi dei Legionari, la raccolta fondi a favore della Caritas San Lorenzo. Così come fino a fine mese, al circolo Acli, si può visitare la mostra “Dipingi il Natale”.

Anche se finora sono stati raccolti oltre 1.500 euro, grazie alle donazioni dei gruppi affiliati e di tanti generosi cittadini, i poveri che si rivolgono alla locale Caritas crescono di giorno in giorno. Ed è per questo motivo che le Acli ronchesi si rivolgono nuovamente alle persone, invitandole a contribuire alla raccolta mettendo un soldino nel salvadanaio.

Erano 30 alla fine del 2010. Ora sfiorano le 200. Sono le famiglie che, a Ronchi dei Legionari, si rivolgono ormai quasi quotidianamente alla San Lorenzo, l'organizzazione che, ormai dal 1967, è a fianco di chi è in difficoltà.

Lo specchio dei tempi, anche in città, dove manca il lavoro, le entrate sono sempre più incerte e non ci sono i soldi per fare la spesa o pagare le bollette. Accanto all'amministrazione comunale, che impiega oltre il 40% del proprio bilancio per le spese sociali, c'è appunto la realtà presieduta da don Renzo Boscarol che, con l'aiuto della gente, cerca di venire incontro alle sempre più numerose richieste che arrivano da singoli e famiglie.

Generi alimentari vengono messi a disposizione di oltre 150 famiglie, mentre la Caritas San Lorenzo altre ottanta famiglie è punto di riferimento per quanto riguarda la messa a disposizione di indumenti ma anche di coperte, lenzuola e asciugamani.

“Purtroppo lo slogan che abbiamo coniato per il presepe Speranza e Solidarietà”, sono le parole del presidente, Franco Miniussi, "diventa ogni giorno più attuale. I contagi purtroppo crescono di giorno in giorno e cosi il numero delle persone in difficoltà. E' necessaria la solidarietà di tutti. Ed è per questo che abbiamo voluto proseguire nella raccolta”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori